iscrizionenewslettergif

Bergamo scomparsa: l’analisi della Pala Martinengo

Bergamo scomparsa: l’analisi della Pala Martinengo

Abbiamo potuto ammirare nell’ultimo incontro la straordinaria Pala Martinengo oggi conservata presso la chiesa di San Bartolomeo a Bergamo. Esaminiamo ora con maggior attenzione la parte superiore del dipinto il cui messaggio risulta talmente complesso da richiedere una conoscenza specifica del clima culturale di allora. Dobbiamo alle indagini attente della studiosa Francesca Cortesi Bosco l’individuazione […]

Bergamo scomparsa: la Pala Martinengo

Bergamo scomparsa: la Pala Martinengo

Assedi, scorrerie, pestilenze. Nei primi decenni del Cinquecento Bergamo viveva, come abbiamo raccontato, il momento più drammatico della sua storia. Proprio a quell’epoca risale l’opera più interessante tra quelle presenti nella nostra città, sicuramente una delle più notevoli nel panorama artistico italiano del tempo: la Pala Martinengo. Esamineremo in un incontro successivo le drammatiche vicende […]

Bergamo scomparsa: i lanzichenecchi terrorizzano la Bergamasca

Bergamo scomparsa: i lanzichenecchi terrorizzano la Bergamasca

Abbiamo visto nell’ultimo incontro che Bergamo dopo l’insperata partenza delle truppe tedesche non subì altre occupazioni. Le aggressioni erano finite, ma la paura no. Continuava il conflitto tra il nuovo re di Francia Francesco I e Carlo V, il nuovo Imperatore, sul cui impero non tramontava mai il sole poiché dominava per diritto ereditario anche […]

Bergamo scomparsa: la città esausta si ribella

Bergamo scomparsa: la città esausta si ribella

Al termine dell’ultimo incontro abbiamo lasciato Bergamo sotto l’occupazione delle truppe spagnole. Venezia tentò disperatamente di riconquistarla. Al suo servizio il capitano di ventura Renzo da Ceri, forte di quattromila fanti e duecento cavalleggeri, il 15 ottobre 1513 riuscì a ”impadronirsi della città e a chiudersi dentro con molta artiglieria e molti soldati”. Per circa […]

Bergamo scomparsa: l’occupazione francese, poi spagnola

Bergamo scomparsa: l’occupazione francese, poi spagnola

Abbiamo assistito nell’ultimo incontro all’entrata delle truppe francesi nella nostra città. L’occupazione durò tre anni. Nel giugno 1512 i francesi se ne andavano, lasciando un presidio militare in San Vigilio nella fortificazione allora nota come Cappella. Si verificava una situazione destinata a ripetersi molte volte negli anni successivi. Truppe nemiche arroccate in San Vigilio erano […]

Bergamo scomparsa: dopo i saccheggi, arrivano i francesi

Bergamo scomparsa: dopo i saccheggi, arrivano i francesi

Abbiamo assistito nell’ultimo incontro alla rovinosa disfatta dell’esercito veneziano ad Agnadello. Cosa succedeva nel frattempo a Bergamo? La storiografia recente sottolinea come le guerre d’Italia del XVI secolo abbiano segnato l’avvio di un tipo di belligeranza più cruento rispetto a quello dell’età medioevale con scontri che non rispettavano alcuna regola di combattimento e spedizioni che […]

Bergamo scomparsa: la disfatta di Venezia

Bergamo scomparsa: la disfatta di Venezia

Abbiamo assistito nel corso delle puntate precedenti alla rapida incursione del Re francese Carlo VIII in Italia e alla sua altrettanto rapida cacciata. L’evento non alterò lo status quo della penisola, ma ne rese evidente la debolezza sostanziale. Di fronte alla compattezza territoriale, politica, sociale e militare degli stati nazionali che si erano ormai consolidati, […]

Bergamo Scomparsa: la vicenda della sacra spina

Bergamo Scomparsa: la vicenda della sacra spina

Nello scorso incontro abbiamo lasciato l’esercito di Carlo VIII impegnato nel giugno del 1495 a risalire l’Italia trasportando un immenso bottino. Ad attenderlo a Fornovo sul Taro nei pressi di Parma era l’esercito della lega antifrancese. Il re chiese di poter passare evitando la battaglia. La risposta si fece attendere a lungo. I comandanti dei […]

Bergamo scomparsa: la discesa di Carlo VIII

Bergamo scomparsa: la discesa di Carlo VIII

Mentre negli altri stati europei, Francia, Spagna, Inghilterra, si formavano o si consolidavano le monarchie nazionali, l’Italia, florida economicamente e portatrice della cultura più innovatrice del tempo, restava divisa in diversi Stati regionali. Nella seconda metà del Quattrocento aveva vissuto un periodo di pace mettendo in essere una politica di equilibrio anche grazie alle capacità […]

Bergamo scomparsa: vestiti audaci e prostitute nel Medioevo

Bergamo scomparsa: vestiti audaci e prostitute nel Medioevo

Abbiamo esaminato nell’ultimo incontro i contenuti delle due più antiche leggi suntuarie bergamasche. Ma il quadro della situazione non risulta completo se non si prendono in considerazione i capitoli XV e XVI dell’undecima collatio dello statuto già citato. Anche nella pudicissima Bergamo persone dell’uno e dell’altro sesso si erano evidentemente lasciate conquistare dall’audace moda proveniente […]

thumbnailtavola-disegno-2png
box1cdsjpg