iscrizionenewslettergif

Bergamo Scomparsa: come è nata Piazza Vecchia

Bergamo Scomparsa: come è nata Piazza Vecchia

”Et è loco molto alegro et bello et pieno de mercancie”. Il viaggiatore Zuanne de San Foca, da noi citato nella precedente puntata, non si limitava a descrivere i “bellissimi pallazi” bergamaschi, ma citava anche le “botegete”,le piccole botteghe, in particolare quelle dell’attuale Piazza Vecchia di Bergamo Alta. Le “botegete” sono state oggetto di un […]

Bergamo scomparsa: Palazzo della Ragione incendiato e ricostruito

Bergamo scomparsa: Palazzo della Ragione incendiato e ricostruito

Abbiamo visto in una puntata precedente come nel maggio del 1513 la soldataglia spagnola avesse dolosamente dato fuoco al Palazzo della Ragione. La sua ricostruzione fu decisa già nel 1520, ma nel 1536 esso appariva ancora “ruinato” al viaggiatore veneziano prè Zuanne de San Foca che pure lo apprezzava come “bellissima cossa”. Il fuoco aveva […]

Bergamo scomparsa: la città si lecca le ferite

Bergamo scomparsa: la città si lecca le ferite

Abbiamo visto nelle puntate precedenti come nel 1515 Bergamo fosse tornata in possesso veneziano. L’anno successivo la Pala Martinengo celebrava la sovranità della Serenissima come riflesso della regalità della Madonna. Il dominio di Venezia sulla nostra città appariva far parte dei piani divini. Sarebbe durato per altri trecento anni fino alla conquista napoleonica. Ma nel […]

Bergamo Scomparsa: ecco dove si trovava la Pala Martinengo

Bergamo Scomparsa: ecco dove si trovava la Pala Martinengo

Oggi la Pala Martinengo si trova nella zona absidale della chiesa di San Bartolomeo sul Sentierone, ma per comprenderne appieno il valore e il significato è necessario ricollocarla idealmente nel luogo cui era in origine destinata. Abbiamo già avuto più volte occasione di citare il grande convento domenicano situato nelle vicinanze dell’attuale porta San Giacomo, […]

Bergamo scomparsa: l’analisi della Pala Martinengo

Bergamo scomparsa: l’analisi della Pala Martinengo

Abbiamo potuto ammirare nell’ultimo incontro la straordinaria Pala Martinengo oggi conservata presso la chiesa di San Bartolomeo a Bergamo. Esaminiamo ora con maggior attenzione la parte superiore del dipinto il cui messaggio risulta talmente complesso da richiedere una conoscenza specifica del clima culturale di allora. Dobbiamo alle indagini attente della studiosa Francesca Cortesi Bosco l’individuazione […]

Bergamo scomparsa: la Pala Martinengo

Bergamo scomparsa: la Pala Martinengo

Assedi, scorrerie, pestilenze. Nei primi decenni del Cinquecento Bergamo viveva, come abbiamo raccontato, il momento più drammatico della sua storia. Proprio a quell’epoca risale l’opera più interessante tra quelle presenti nella nostra città, sicuramente una delle più notevoli nel panorama artistico italiano del tempo: la Pala Martinengo. Esamineremo in un incontro successivo le drammatiche vicende […]

Bergamo scomparsa: i lanzichenecchi terrorizzano la Bergamasca

Bergamo scomparsa: i lanzichenecchi terrorizzano la Bergamasca

Abbiamo visto nell’ultimo incontro che Bergamo dopo l’insperata partenza delle truppe tedesche non subì altre occupazioni. Le aggressioni erano finite, ma la paura no. Continuava il conflitto tra il nuovo re di Francia Francesco I e Carlo V, il nuovo Imperatore, sul cui impero non tramontava mai il sole poiché dominava per diritto ereditario anche […]

Bergamo scomparsa: la città esausta si ribella

Bergamo scomparsa: la città esausta si ribella

Al termine dell’ultimo incontro abbiamo lasciato Bergamo sotto l’occupazione delle truppe spagnole. Venezia tentò disperatamente di riconquistarla. Al suo servizio il capitano di ventura Renzo da Ceri, forte di quattromila fanti e duecento cavalleggeri, il 15 ottobre 1513 riuscì a ”impadronirsi della città e a chiudersi dentro con molta artiglieria e molti soldati”. Per circa […]

Bergamo scomparsa: l’occupazione francese, poi spagnola

Bergamo scomparsa: l’occupazione francese, poi spagnola

Abbiamo assistito nell’ultimo incontro all’entrata delle truppe francesi nella nostra città. L’occupazione durò tre anni. Nel giugno 1512 i francesi se ne andavano, lasciando un presidio militare in San Vigilio nella fortificazione allora nota come Cappella. Si verificava una situazione destinata a ripetersi molte volte negli anni successivi. Truppe nemiche arroccate in San Vigilio erano […]

Bergamo scomparsa: dopo i saccheggi, arrivano i francesi

Bergamo scomparsa: dopo i saccheggi, arrivano i francesi

Abbiamo assistito nell’ultimo incontro alla rovinosa disfatta dell’esercito veneziano ad Agnadello. Cosa succedeva nel frattempo a Bergamo? La storiografia recente sottolinea come le guerre d’Italia del XVI secolo abbiano segnato l’avvio di un tipo di belligeranza più cruento rispetto a quello dell’età medioevale con scontri che non rispettavano alcuna regola di combattimento e spedizioni che […]

thumbnailtavola-disegno-2png
box1cdsjpg