iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo, incendio all’ospedale: muore ragazza di 20 anni

Di Redazione13 Agosto 2019 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

La paziente si trovava nella stanza da cui sono partite le fiamme. Otto intossicati

Bergamo, incendio all’ospedale: muore ragazza di 20 anni
L'ospedale di Bergamo

BERGAMO — Una paziente di 20 anni è morta carbonizzata nell’incendio scoppiato questa mattina al terzo piano della torre sette dell’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo, dove si trova il reparto di psichiatria.

La giovane vittima si trovava nella stanza da cui sono partite le fiamme. L’incendio è stato spento dai vigili del fuoco. Ora resta da accertare la causa del rogo.

L’incendio è scoppiato intorno a mezza mattina. “Stamane poco dopo le 10 al terzo piano della torre 7, nel reparto di psichiatria, si è sviluppato un incendio per cause ancora da accertare – spiega un comunicato dell’azienda ospedaliera -. Il personale medico e infermieristico ha immediatamente evacuato 67 pazienti del reparto e di quelli adiacenti”.

“Purtroppo non è stato possibile raggiungere una paziente, la cui camera di degenza è stata completamente invasa dal denso fumo e delle fiamme, che si sono sviluppate in pochi istanti. Quando i vigili del fuoco l’hanno raggiunta era troppo tardi e hanno potuto solo constatarne il decesso. La Direzione e tutto il personale sono profondamente scossi e addolorati da quanto è accaduto. Un’indagine interna è già stata avviata, offrendo massima collaborazione agli inquirenti”.

Sessantasette pazienti sono stati evacuati e di questi otto hanno mostrato segni di intossicazione.

Intanto la Procura di Bergamo ha aperto un’inchiesta contro ignoti per omicidio colposo.

Tragedia di Azzano: sentiti due amici dei ragazzi morti

I due ragazzi investitiBERGAMO -- E' durato oltre 4 ore l’interrogatorio dei due amici di Luca e Matteo, ...

Lutto nelle associazioni: è morto Charlie Vimercati

Charlie VimercatiBERGAMO -- E'morto all'età di 63 anni Charlie Vimercati. Dal 2000 era presidente della Fondazione ...