iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Lite fuori dalla discoteca: tampona ragazzo e lo uccide

Di Redazione5 Agosto 2019 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Muore sedicenne. Gravissimo l'amico del giovane ricoverato in terapia intensiva.

Lite fuori dalla discoteca: tampona ragazzo e lo uccide
Luca Carissimi

BERGAMO — Una lite, forse doppia, ha trasformato una serata di divertimento in una tragedia. Un ragazzo di 21 anni, Luca Carissimi, è stato travolto da una macchina guidata da un uomo di 33 anni, dopo un diverbio dentro e fuori una discoteca, ad Azzano San Paolo, in provincia di Bergamo.

Il giovane è morto. Si chiamava Luca Carissimi. Era su uno scooter insieme all’amico con il quale aveva condiviso la serata, Matteo Ferrari, 18 anni, ora ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale.

I due giovani sono stati tamponati dal conducente di un’auto con cui sembra avessero litigato poco prima. All’origine dei litigi, che hanno richiesto l’intervento del personale di servizio nella discoteca, ci sarebbero gli apprezzamenti che i due ragazzi avrebbero rivolto alla fidanzata dell’uomo.

L’ipotesi degli investigatori è che si tratti di un tamponamento volontario, ma gli accertamenti sul caso sono ancora in corso. L’investitore, originario di Curino, era al volante di una Mini Cooper. E’ stato arrestato per omicidio stradale e omissione di soccorso e fuga.

L’uomo si è costituito qualche ora dopo. È ora a disposizione del pubblico ministero Raffaella Latorraca, titolare dell’inchiesta.

La convalida dell’arresto dovrebbe avvenire questa mattina. Tuttavia i reati contestati potrebbero anche variare.

Ranica, infarto mentre gioca a calcetto: ragazzo gravissimo

AmbulanzaBERGAMO -- Un ragazzo di 19 anni è ricoverato in gravissime condizioni dopo essere stato ...

Bergamo, scooter speronato: morto anche l’altro ragazzo

I due ragazzi investitiBERGAMO -- La tragedia di Azzano San Paolo miete una seconda vittima. Dopo Luca Carissimi ...