iscrizionenewslettergif
Economia

Salario minimo: nel privato si lavora per meno di 9 euro l’ora

Di Redazione13 Marzo 2019 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Lo dicono i dati dell'Inps. Il 40 per cento dei lavoratori sotto i 10 euro

Salario minimo: nel privato si lavora per meno di 9 euro l’ora
Lavoro

ROMA — Il 22 per cento dei lavoratori dipendenti delle aziende private (sono esclusi gli operai agricoli e i domestici) ha una retribuzione oraria inferiore a 9 euro lordi.

E’ quanto emerso dai dati resi noti dall’Inps alla commissione lavoro del Senato, dove è in discussione il disegno di legge sul salario minimo.

I 9 euro l’ora sono la soglia minima individuata dalla commissione.

Secondo le stime dell’Inps, il 9 per cento dei lavoratori è al di sotto degli 8 euro orari lordi mentre il 40 per cento prende meno di 10 euro lordi l’ora.

Fissando la soglia del salario minimo a 9 euro lordi l’ora – ha spiegato l’Istat in una memoria – ci sarebbero 2,9 milioni di lavoratori che avrebbero un incremento medio annuo di retribuzione di 1.073 euro.

L’Istat spiega che sarebbe coinvolto il 21% dei lavoratori dipendenti con un aumento stimato del monte salari complessivo di 3,2 miliardi.

Torna a crescere la produzione industriale

Produzione industriale ancora in caloROMA -- A gennaio 2019 la produzione industriale italiana cresce dell'1,7% da dicembre e "registra ...

Reddito di cittadinanza: in arrivo i primi pagamenti

La card del reddito di cittadinanzaROMA -- "Il 15 aprile invieremo i flussi di pagamento a Poste Italiane per il ...