iscrizionenewslettergif
Sport

Basket, Bergamo batte anche Trapani

Di Redazione11 Marzo 2019 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Basket, Bergamo batte anche Trapani
Luigi Sergio

BERGAMO — Vittoria casalinga per la Bergamo Basket che al palazzetto dello sport di Bergamo batte la 2B Control Trapani per 82-77.

Una Bergamo in versione Dr. Jekyll e Mr. Hyde porta a casa una vittoria pesantissima in ottica playoff. Una gara dai due volti: primo tempo letteralmente dominato dai gialloneri, splendidi in difesa e precisi attacco (64% dal campo dopo 20’), e una ripresa dove Trapani ha saputo risalire da -26, trovando la parità a poco più di due minuti dalla fine.

Ma, quando gli spettri di un epilogo clamoroso stavano aleggiando, appare capitan Sergio, i cui cinque punti finali fanno esplodere i tifosi bergamaschi, per una vittoria dal peso specifico altissimo. Bergamo sale a quota 30 punti, raggiungendo Rieti al terzo posto in classifica; sabato 16 marzo a Latina altro scontro ad alta quota, all’interno di un campionato più imprevedibile che mai.

Bergamo parte con le marce alte: le triple di Taylor e Fattori, unite alla gran difesa, scavano il primo solco (11-2 al 4’). Trapani è in difficoltà, Benvenuti ed il solito Taylor spingono il +12, prima che dalla panchina siciliana esca Miaschi a dare luce ai suoi (20-14 all’8’); Dell’Agnello è attento, Roderick esala 8 punti consecutivi per mettere Bergamo ancora in doppia cifra di vantaggio a fine primo quarto (28-19 al 10’).

I gialloneri proseguono con la striscia da tre punti: Taylor e Casella disegnano il +13, capitan Sergio si iscrive al match con due canestri d’autore per il massimo vantaggio (40-23 al 14’). Bergamo resta in controllo, Trapani prova la reazione con cinque punti filati di Nwohuocha ma è un fuoco presto spento; Fattori e Benvenuti tengono alto il margine, in difesa Bergamo non concede nulla e si materializza il +20 dopo il lay-up del numero 25 (47-27 al 18’). È ancora Fattori il protagonista a fine quarto, i cui sette punti negli ultimi due minuti valgono il 55-29 al 20’.

Nella ripresa succede quello che non ti aspetti: Bergamo non segna per sette minuti abbondanti, in cui Trapani risale grazie ad un incredibile parziale di 0-17. Dell’Agnello prova in tutti i modi a destare i suoi, ci pensano i liberi di Taylor ed una provvidenziale tripla di Zucca a sbloccare i gialloneri, ma i siciliani ormai sono mentalmente tornati nel match, con Marulli che sulla sirena inchioda la tripla che riapre la partita (62-51 al 30’).

Trapani ci crede, Clarke e Mollura replicano a Roderick per il -8 (64-56 al 32’), ancora Marulli scrive il -5 quando mancano cinque minuti alla sirena e sul PalaAgnelli calano i fantasmi. La paura si materializza dopo la tripla di Clarke ed il libero di Mollura che valgono la parità a quota 71, ma qui sale in cattedra capitan Sergio. La sua tripla vale il 74-71 con meno di due minuti da giocare, Taylor dipinge il nuovo +3 dopo il liberi di Mollura e Benvenuti consolida il margine con un gran canestro da sotto. La partita si decide sull’ultimo possesso giallonero: Sergio è abile a farsi trovare pronto dopo l’errore di Taylor, ed il suo lay-up vale il +5 a 11” dalla sirena. Finisce 82-77 per Bergamo e la gioia del pubblico presente.

L’Atalanta batte la Samp e aggancia il treno Europa

L'AtalantaBERGAMO — Una vittoria in esterno che vale oro. L’Atalanta vince 2-1 a casa della ...