iscrizionenewslettergif
Politica

Renzi: merito mio se il M5s è imploso

Di Redazione7 Marzo 2019 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Renzi: merito mio se il M5s è imploso
Matteo Renzi

ROMA — In gran forma e ottimista. Così è apparso Matteo Renzi nell’intervista realizzata da Aldo Cazzullo per il Corriere della Sera.

L’ex segretario del Pd parla a ruota libera dello stato in cui versa il renzismo attualmente, ma soprattutto va all’attacco del governo gialloverde, rivendica i meriti degli insuccessi elettorali del Movimento 5 stelle. “I 5 Stelle sono esplosi e ne rivendico il merito. Quando sono andato da Fabio Fazio a dire ‘mai con i 5 stelle’ l’effetto sul medio periodo è stato la distruzione dei 5 Stelle. Se avessimo fatto quell’alleanza contro natura, l’effetto sarebbe stato la distruzione del Pd e la creazione di un bipolarismo 5 Stelle-Lega. Mi sono preso gli insulti di una parte dei dirigenti che quell’accordo lo volevano; ma il mio impegno ha permesso di salvare il Pd”.

Nell’intervista Renzi promette di non mettere i bastoni tra le ruote al nuovo numero uno del Nazareno, Nicola Zingaretti, prevede un breve ed oscuro futuro per il governo formato da M5S e Lega, si lancia in difesa dei genitori attualmente agli arresti domiciliari. Infine nega di aver intenzione di fondare un nuovo movimento politico, ma una fondazione che porta il suo nome: “Farò la Matteo Renzi Foundation. Siamo in contatto con quella di Clinton e di Obama. Servirà a rilanciare le nostre battaglie: via la plastica dagli oceani, via la droga dalle scuole, via il salary gap per le donne. E non nascerà a Roma o a Firenze, ma a Milano. Una città che grazie a Expo e alle amministrazioni di centrosinistra è tornata a essere la capitale morale d’Italia”.

Benigni attacca Gori: ha nel mirino gli automobilisti

Stefano Benigni (copyright Bergamosera.com)BERGAMO -- “Ancora una volta, nel mirino della Giunta Gori finiscono gli automobilisti”. Lo sostiene ...

Salvini: la Tav va fatta ma il governo va avanti

Luigi Di Maio e Matteo SalviniROMA -- Scintille tra i due vicepremier sulla Tav. "Nel contratto c'è la revisione dell'opera ...