iscrizionenewslettergif
Italia

Veneto, proposto un albo delle prostitute

Di Redazione15 Febbraio 2019 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Veneto, proposto un albo delle prostitute
Una prostituta

VENEZIA — Se ne discute da tempo immemore. E ora il Veneto pare vicino a una soluzione. Arriva in Consiglio regionale un progetto di legge, di iniziativa statale, che mira a regolamentare la prostituzione.

Il progetto vorrebbe istituire appositi ‘albi’ di iscrizione per le ‘lucciole’, registrati nei Comuni, con l’identità di chi pratica questa attività.

La regolarizzazione prevede la possibilità di esercitare la prostituzione anche in “forme associate”, ma senza turbare “la quiete, la sicurezza, e l’ordine pubblico”.

Il sesso a pagamento non potrebbe mai essere esercitato in strada. In base alla proposta di legge, composta di 15 articoli, le ‘lucciole’ sarebbero tenute al pagamento degli oneri per sanità, previdenza e fisco, e avrebbero l’obbligo di mantenere la totale riservatezza dell’identità dei clienti. Previsto anche un certificato di idoneità sanitaria.

Tenta di violentare una donna nel bagno del bar

La poliziaAOSTA -- Ha seguito una giovane donna nel bagno di un bar di Aosta, l'ha ...

Scontro fra cabine dell’ovovia: due feriti

L'ovoviaBELLUNO -- Un malfunzionamento dell'ovovia di Alleghe (Belluno), nel comprensorio del Civetta, ha provocato uno ...