iscrizionenewslettergif
Sport

Coach Dell’Agnello: Bergamo Basket punta ai playoff

Di Redazione9 Gennaio 2019 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

I bergamaschi al vertice della classifica di A2. Il tecnico: non siamo più una sorpresa

Coach Dell’Agnello: Bergamo Basket punta ai playoff
Sandro Dell'Agnello

BERGAMO — La Città dei Mille guarda tutti dall’alto in basso nella serie A2 del Basket, il nostro secondo campionato nazionale. Merito della sorpresa Bergamo Basket 2014, rivelazione stagionale nel mondo della palla a spicchi. E sorpresa anche per i bergamaschi che non vivevano le emozioni della pallacanestro professionistica da trent’anni e adesso trepidano per questa nuova squadra.

Spuntata dal nulla, dalle serie minori, con una raffica di promozioni, fino a ritrovarsi in A2 nel 2017 e adesso, dopo la salvezza rocambolesca dello scorso anno, addirittura capolista. Con prospettive da far venire le vertigini. Perché questo BB14 ha tutte le intenzioni di continuare a correre e non fermarsi.
Come conferma il tecnico dei gialloneri, Sandro Dell’Agnello.

Coach dopo un girone di andata da 11 vinte su 15 dobbiamo ancora parlare di sorpresa?
Siamo una sorpresa perché nemmeno noi pensavamo di ritrovarci qui in cima a metà stagione, ma ce lo siamo guadagnati con merito in questi mesi, con il lavoro quotidiano e la professionalità. Basta vedere giocare la squadra per rendersi conto di quanto abbiamo lavorato e di quanto lavoriamo ogni giorno. Adesso siamo una realtà e una squadra.

Sandro Dell'Agnello

Sandro Dell’Agnello

E soprattutto siete un gruppo coeso…
Un’alchimia simile è difficile da raggiungere, c’è un feeling importante, ognuno rispetta il proprio ruolo. Intendiamoci, in una squadra tutti hanno gli stessi doveri, tutti devono sacrificarsi e sudare, soprattutto in difesa. Ma poi sappiamo che non tutti i ruoli possono essere uguali, che ci sono giocatori che hanno di più la palla in mano, che hanno più tiri. La nostra punta di diamante sono i nostri due americani, Roderick e Taylor, basta vedere le loro cifre. Ma tutto il gruppo italiano sta facendo la differenza, ognuno a turno va in doppia cifra. Tutti stanno portando il loro contributo.

A dicembre i 22enni Zugno e Zucca insieme hanno viaggiato a 20 punti di media, il 23enne Benvenuti nelle ultime quattro gare ha messo 17 punti di media…
È quello che ho appena detto, da noi tutti sono decisivi. Lo sono stati e lo sono i più esperti come Fattori, Sergio e Casella e lo sono i più giovani. Io cerco di farli giocare nel modo più funzionale possibile, coinvolgendo tutti nella condivisione delle responsabilità.

Sandro Dell'Agnello

Sandro Dell’Agnello

La vostra arma vincente è la difesa, ma in attacco state avendo cifre pazzesche…
Siamo una squadra mentalmente solida e compatta. Abbiamo messo insieme un sistema di gioco che ci caratterizza. E abbiamo un giusto approccio alle partite. Lo dimostrano le nostre quattro sconfitte: abbiamo perso sempre nell’ultimo minuto, significa che riusciamo a star lì fino all’ultimo minuto. Questo denota solidità mentale.

Ventidue punti, di fatto siete salvi adesso…
Dobbiamo essere obiettivi, adesso non possiamo più parlare di salvezza, ora vogliamo rimanere nel gruppo delle squadre che giocheranno i playoff, penso che ci meritiamo un simile obiettivo.

Fabrizio Carcano

Reja: Atalanta da Champions in 3-4 anni

BERGAMO -- "Cara Dea, punto su di te: progetto bellissimo, in 3-4 anni sarai da ...

Volley, la Zanetti Bergamo batte Casalmaggiore

La Zanetti BergamoBERGAMO -- Partita al cardiopalmo, ma alla fine la Zanetti batte in casa il Casalmaggiore ...