iscrizionenewslettergif
Valseriana

Valseriana, scivola sul ghiaccio: muore escursionista bergamasco

Di Redazione6 Gennaio 2019 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

La tragedia questa mattina nella zona del Curò. La vittima aveva 47 anni ed era di Berzo San Fermo

Valseriana, scivola sul ghiaccio: muore escursionista bergamasco
L'intervento dell'elicottero di soccorso

BERGAMO — Ci sarebbe il ghiaccio all’origine della morte di un escursionista bergamasca di 47 anni avvenuta questa mattina lungo il sentiero che conduce al rifugio Curò, sopra Valbondione, il Alta Valseriana.

Secondo la prima ricostruzione dei fatti erano circa le 8 di domenica 6 gennaio, quando l’uomo, un artigiano, originario di Berzo San Fermo, stava camminando in solitaria lungo il sentiero.

L’uomo si trovava a 1700 metri di quota, in località Tre croci. Era uscito da solo per un’escursione, poi ha incontrato un gruppo di persone che procedeva lungo lo stesso sentiero. Si tratta di una scorciatoia, il sentiero è conosciuto come “Lo scarico”, un’alternativa utilizzata soprattutto d’estate rispetto al sentiero che porta al rifugio Curò.

L'intervento dell'elicottero di soccorso

L’intervento dell’elicottero di soccorso

Per cause in corso d’accertamento, fra le quali la più probabile è il ghiaccio, il poveretto sarebbe scivolato, cadendo per diversi metri sulle rocce e finendo in un dirupo.

Alla scena hanno assistito gli altri escursionisti che hanno dato l’allarme. Secondo quanto riferito dal soccorso alpino, sul percorso però c’era del ghiaccio e l’uomo non indossava i ramponi.

Nonostante l’intervento dei soccorritori e di un elicottero, per il poveretto non c’è stato nulla da fare. I traumi sono stati letali.

Valseriana, escursionista salvato col gatto delle nevi

L'intervento del soccorso alpinoBERGAMO -- Gli uomini del soccorso alpino della stazione di Valbondione, in Valseriana, hanno tratto ...