iscrizionenewslettergif
Sport

Virtus Bergamo: sconfitta casalinga col Como

Di Redazione17 Dicembre 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Virtus Bergamo: sconfitta casalinga col Como
Una fase della partita

BERGAMO — Ci hanno provato. Ma alla fine sul campo di Alzano Lombardo hanno vinto i più forti. La Virtus Bergamo è stata sconfitta in casa dal Como.

Una buona Virtus perde 2-0 contro il Como dopo un buon primo tempo: la formazione di mister Bruniera esce a testa alta, con una sfida equilibrata nei primi 45 minuti, con i lariani che hanno sofferto soprattutto la spinta a sinistra di Pellegrini. Ad inizio ripresa l’episodio dello sfortunato autogol di Fratus e l’ingresso di Cicconi hanno spostato l’ago della bilancia e il Como è andato a conquistare meritatamente i tre punti, dimostrandosi ancora una volta la vera antagonista del Mantova nella lotta per salire in Serie C.

Una fase della partita

Una fase della partita

Pochissime le occasioni da rete nella fredda giornata alzanese, sintomo di un grande equilibrio. Fuori Marzupio, il suo posto nella difesa bianconera è stato preso da Nessi, all’esordio da titolare in D, che si è mosso con disinvoltura: ex di turno Riva da una parte e Anelli, ex AlzanoCene, dall’altra. Al 3′ Virtus che ci prova subito con un tiro da fuori di Probo, palla a lato. All’ 8′ stessa situazione per 8′ Gentile, fuori di qualche metro. Spinge il Como in chiusura di tempo, al 27′ con un colpo di testa di Gabrielloni su corner da destra, palla deviata e finisce a lato di poco. Lo stesso attaccante ci prova un minuto dopo con un colpo di testa facilmente parato da Cavalieri, ancora tra i migliori. Stessa sorte per un tiro di Gentile al 31′.

Una fase della partita

Una fase della partita

All’ 8′ della ripresa passano gli ospiti, seguiti da un folto gruppo di suppoters nel settore a loro riservato: tiro-cross di Dell’Agnello da destra e sfortunata deviazione nella propria porta di Fratus. Ancora l’attaccante lariano di testa al 15′ sfiora il raddoppio, ma la palla esce. Al 20′ colpo di testa di Haoufadi su traversone di Probo, parata centralmente. Al 25′ buona chance per la Virtus, con un tiro potente e angolato di Probo, bella parata del portiere Tonti. Un minuto dopo ottima risposta di Cavalieri: traversone di Di Jenno, colpo di testa di Dell’Agnello e parata del numero uno di casa che si ripete al 30′ con un intervento da applausi sullo stesso attaccante. Nulla può invece Cavalieri al 43′ con il gol che chiude il match: capitan Gentile supera due uomini e la mette sul secondo palo.

Bergamo Basket in vetta alla classifica

Ruben ZugnoBERGAMO -- Sulla vetta della A2 garrisce il pennone di Bergamo. Un miracolo sportivo che ...

Volley, lo Scanzo batte anche Ongina

Una fase della partitaBERGAMO -- Lo Scanzo si congeda dal 2018 proprio come era nei migliori piani: un ...