iscrizionenewslettergif
Cultura

Università: il premio Nobel Tirole a Bergamo

Di Redazione30 novembre 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Università: il premio Nobel Tirole a Bergamo
Jean Tirole

Cì sarà anche l’economista e premio Nobel Jean Tirole alla cerimonia conclusiva del cinquantesimo anniversario dell’Università di Bergamo. Lo ha annunciato il rettore Remo Morzenti Pellegrini.

“A conclusione dei 12 mesi di ricorrenza dei suoi 50 anni, il bilancio è per tutti noi positivo. L’Università, come auspicavamo, è stata un’ambasciata culturale a disposizione del territorio che ha risposto con un’autentica partecipazione alle occasioni di dialogo e di ascolto per ricordare la nostra storia” ha detto il rettore .

Martedì 11 dicembre, con l’inaugurazione dell’anno accademico 2018-2019, ci sarà il conferimento del dottorato honoris causa al professor Tirole, il più importante esperto internazionale di economia industriale, insignito nel 2014 del Premio Nobel per l’Economia.

L’economista terrà la Lectio Magistralis in «Moral Reasoning, Markets and Organizations».
L’Ateneo inaugura con un duplice programma in aula Magna, la cerimonia la mattina alle 11 e il concerto la sera a partire dalle 20.45, l’Anno Accademico 2018/2019 come segno conclusivo dello straordinario anno di eventi per il cinquantennale, i protagonisti dell’Università, a partire dai primi iscritti del 1968, e tanti ospiti illustri, i rettori delle Università lombarde ma anche i rappresentanti delle relazioni internazionali dell’ateneo come il presidente Morisako della Kyoto Institute of Technology, confermandosi un ateneo moderno e aperto al mondo.

L’inaugurazione dell’anno accademico vedrà anche la partecipazione di un’altra eminente personalità: il professor Paolo Grossi, presidente emerito della Corte Costituzionale, che curerà la Prolusione della cerimonia con la lectio “La Costituzione italiana: breviario giuridico e presidio del cittadino”.

Agli ospiti d’onore il Rettore Remo Morzenti Pellegrini consegnerà le medaglie con il sigillo dell’Università di Bergamo disegnate da Attilio Pizzigoni, architetto e professore dell’ateneo, su modello dell’antica medaglia ritrovata in uno scavo di epoca medioevale.

Remo Morzenti Pellegrini

Remo Morzenti Pellegrini

A coronamento del 50° Anniversario, il Concerto per Coro e Orchestra del Conservatorio «Gaetano Donizetti» di Bergamo in programma martedì 11 dicembre alle 20.45 nell’aula magna di Sant’Agostino. Dirigerà l’orchestra il maestro Pieralberto Cattaneo e il coro i Maestri Cristian Gentilini ed Elisa Fumagalli. Saranno eseguiti: adagi e allegri di Wolfgang Amadeus Mozart, di cui in particolare si segnalano le parti corali della Messa di Requiem in Re minore K626, e l’Inno d’Europa di Ludwig van Beethoven.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche i sostenitori delle celebrazioni dei 50 anni dell’Università, tra cui il cavaliere al lavoro Domenico Bosatelli, presidente di Gewiss spa, insignito dalla laurea ad honorem dall’Università nell’anno accademico 2003-2004, che ha dichiarato: “In 50 anni l’università di Bergamo ha contribuito concretamente allo sviluppo della città. Sono quindi onorato di partecipare a questo importante traguardo, perchè mi fa piacere ricordare lo spirito che ha animato la fondazione nel 1968, ma soprattutto perchè si celebra l’università come motore dello sviluppo culturale, sociale ed economico di Bergamo. Un ruolo che è stato costruito grazie al dialogo con la cittadinanza, con le istituzioni e con le forze economiche del territorio e che permetterà all’ateneo di continuare a crescere anche in futuro a livello internazionale”.

Pizzigoni, Jannaccone, Buonanno, Bosatelli, Morzenti Pellegrini, Masper, Beschi

Pizzigoni, Jannaccone, Buonanno, Bosatelli, Morzenti Pellegrini, Masper, Beschi

Oltre al presidente di Gewiss presenti anche: Gianfranco Masper, membro del cda di Uniacque spa, Emanuele Beschi, direttore dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Donizetti” di Bergamo, Pieralberto Cattaneo, vicedirettore dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Donizetti” di Bergamo e direttore del concerto e Cira Jannaccone, funzionaria Poste Italiane che ai 50 anni dell’Università degli studi di Bergamo hanno dedicato uno speciale annullo filatelico e una cartolina in tiratura limitata di 1000 esemplari, che riproduce l’immagine dell’Università degli Studi di Bergamo – Sede di Sant’Agostino.

Lab80, i film in programma nei prossimi giorni

Una scena di IsabelleEcco la programmazione dei film in cartellone da giovedì 29 novembre a mercoledì 5 dicembre ...