iscrizionenewslettergif
Sport

La speranza del Gasp: l’Atalanta gioca meglio con le grandi

Di Redazione30 novembre 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Contro il Napoli servirebbe una di quelle prestazioni già viste in passato

La speranza del Gasp: l’Atalanta gioca meglio con le grandi
Gian Piero Gasperini

BERGAMO — In questa prima parte di stagione l’Atalanta ha dimostrato di giocare meglio contro le grandi che la precedono in classifica rispetto alle rivali della parte destra del tabellone.

Logico che la partita contro il Napoli di lunedì sera sia più difficile come impatto tecnico ma faciliti la Dea, che si esprime meglio quando trova squadre che lasciano spazio e giocano per vincere.

Senza contare l’aspetto motivazionale. Evidenziato anche dallo stesso Gian Piero Gasperini in un’intervista a Sky Sport: “Noi ‘ammazza-grandi’? Magari. Vincere contro il Napoli darebbe un senso al nostro campionato al di là della classifica. Avremo modo di misurarci contro una grande squadra, la seconda forza del campionato. Quando incontri le grandi le motivazioni sono molto forti ma il coefficiente di difficoltà aumenta. Sono opportunità per giocare delle buone partite e vedere a che livello siamo noi al cospetto di avversari così forti”, ha spiegato il Gasp. Che ha di dubbi sull’undici da schierare lunedì sera perché dietro rischia di non avere il brasiliano Rafael Toloi, che in settimana non si è allenato bloccato da problemi muscolari che potrebbero costringerlo a dare forfait, obbligando Mancini a scalare a destra oppure Palomino confermando Djimsiti da centrale.

Al posto dello squalificato Ilicic il dubbio da sciogliere è quello tra il modulo con il croato Pasalic da trequartista oppure il tridente con l’argentino Rigoni esterno destro.

Fabrizio Carcano

Atalanta-Napoli: le probabili formazioni

Gian Piero GasperiniBERGAMO -- Sarà una sfida importantissima per le ambizioni dell'Atalanta quella di lunedì sera alle ...