iscrizionenewslettergif
Italia

Soldi in banca in Svizzera: 200 italiani con 400 milioni

Di Redazione8 novembre 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Denari nascosti al fisco e poi fatti riemergere con la voluntary disclosure. Indagati 18 manager

Soldi in banca in Svizzera: 200 italiani con 400 milioni
Euro

MILANO — Diciotto manager di una banca svizzera con consociata italiana sono indagati in un’inchiesta del procuratore di Milano Francesco Greco e del pm Elio Ramondini che ipotizza i reati di riciclaggio e frode fiscale.

L’inchiesta è nata dalle verifiche su 198 clienti italiani che hanno portato un totale di 409 milioni di euro a Lugano, in Svizzera, per nasconderli al fisco e poi li hanno fatti riemergere con la “voluntary disclosure”.

Perquisizioni nell’istituto sono state effettuate dalla Guardia di finanza di Milano. L’ipotesi della Procura, come spiegato dal procuratore Greco, è che alcuni manager dell’istituto con sede a Lugano, i cosiddetti ‘relationship manager’, abbiano costituito una “rete” in Italia, con una “stabile organizzazione occulta”, per procacciare clienti, aiutarli a portare i soldi all’estero e ad evadere il fisco.

E ciò, secondo gli inquirenti, anche grazie al fatto che in Italia ha sede una banca che fa parte dello stesso gruppo. La procura sta “monitorando altri istituti esteri”.

Donna di 80 anni in auto travolge due sorelle

AmbulanzaMILANO -- Due sorelle di 72 e 75 anni sono state investite da un'auto guidata ...

Trovato cadavere mummificato in casa

Vigili del fuocoMILANO -- Il cadavere mummificato di un uomo di 70 anni è stato trovato in ...