iscrizionenewslettergif
Sport

L’Atalanta ha messo il turbo: Gomez e Ilicic fondamentali

Di Redazione6 novembre 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

I due campioni sono imprescindibili nel modulo di Gasperini. E l'Europa si riavvicina

L’Atalanta ha messo il turbo: Gomez e Ilicic fondamentali
Josip Ilicic

BERGAMO — L’Atalanta ha messo il turbo ritrovando quel passo di marcia che tutti si attendevano in estate. Nove punti nelle ultime tre giornate, dieci gol fatti e appena due subiti.

Numeri da alta classifica anche se la Dea, intruppata dietro il gruppone di chi lotta per il sesto posto, attardata con 15 punti, paga dazio al periodo nero vissuto tra settembre e ottobre con appena tre punti in sette giornate.

Acqua passata, nel senso letterale del termine, dato che la squadra di Gasperini è risorta con la pioggia, che ticchettava leggera nel secondo tempo a Verona con il Chievo, prima dei diluvi che hanno accompagnato le vittorie con Parma e Bologna. E per domenica con l’Inter è annunciato un altro nubifragio su Bergamo.

Scaramanzia meteorologica a parte Gasperini ora può davvero sorridere, avendo ritrovato gioco e assetto tattico, con delle interessanti variabili. Contro Chievo e Parma la squadra ha fatto faville con Gomez leggermente arretrato da trequartista alla Cristante, lasciando maggiore spazio a Ilicic per svariare e trovare tiri da fuori. Con il Bologna il capitano è avanzato in un tridente, sia con l’evanescente, Barrow che con l’effervescente Zapata, confermando la duttilità del modulo gasperiniano. Che prevede una certezza: la presenza fissa di Gomez e Ilicic.

“Hanno un tasso tecnico fuori dal comune, devono giocare per forza”, ha chiosato Gasperini analizzando il successo di Bologna. Che ha avvicinato l’Atalanta alle concorrenti per la zona europea. Non al Milan, che con i gol di Romagnoli sta scappando, ma alla Fiorentina e alla Sampdoria, in netta frenata, anche se al momento sembrano più temibili come avversarie per la corsa europea il Sassuolo e il Torino. Ma intanto la Dea è tornata nella zona sinistra della classifica. E l’Europa si è riavvicinata.

Fabrizio Carcano

Bergamo Basket, impresa e quarta vittoria

Bergamo BasketBERGAMO -- Un'altra impresa per il Bergamo Basket che ha espugnato il parquet di Capo ...