iscrizionenewslettergif
Economia

L’Ue boccia la manovra italiana: 3 settimane per cambiare

Di Redazione23 Ottobre 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

La Commissione: Il governo italiano sta apertamente e coscientemente andando contro gli impegni presi

L’Ue boccia la manovra italiana: 3 settimane per cambiare
La Commissione europea

BRUXELLES, Belgio — Brutte notizie per l’Italia. La Commissione europea ha bocciato la manovra economia presentata dal governo italiano. L’esecutivo dell’Ue ha concesso al nostro paese tre settimane per cambiare il provvedimento.

Il Documento programmatico di bilancio italiano dunque dovrà essere rielaborato e rinviato a Bruxelles. “E’ con molto dispiacere che sono qui oggi, per la prima volta la Commissione è costretta a richiedere ad uno Stato di rivedere il suo Documento programmatico di bilancio. Ma non vediamo alternative. Sfortunatamente i chiarimenti ricevuti ieri non erano convincenti”: lo ha detto il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis nella conferenza stampa al termine della riunione dei commissari.

Secondo Dombrovskis, dalla manovra dell’Italia potevano arrivare danni per tutti i partner europei. “L’Europa è costruita sulla cooperazione, l’eurozona è costruita su stretti legami di fiducia con regole che sono le stesse per tutti, quindi “se la fiducia viene erosa, tutti gli stati membri vengono danneggiati, la nostra Unione viene danneggiata”. Per questo, ha avvertito, “se una politica fiscale più accomodante colpisce la fiducia, può avere in realtà l’effetto opposto alla crescita”.

“Il Governo italiano – dice ancora – sta apertamente e coscientemente andando contro gli impegni presi verso se stesso e verso gli altri Stati membri”.

A maggio scorso, ha ricordato Dombrovskis, la Commissione Ue aveva concluso di non aprire la procedura per debito “soprattutto perché l’Italia era sostanzialmente in linea con le regole”, ma “i piani attuali sono un cambiamento materiale che potrebbe richiedere una rivalutazione” di tutto. “La palla è ora nel campo del Governo italiano, abbiamo tre settimane per un dialogo intenso che affrontiamo in modo costruttivo”.

Condoni e sanatoria cartelle: cosa cambia con la “pace fiscale”

soldiROMA -- Il governo ha introdotto regole più ampie per la sanatoria della cartelle di ...

Imprese, a Bergamo sono quasi centomila

LavoroBERGAMO -- Sono quasi centomila le imprese in provincia di Bergamo. Lo dice l'ultimo rapporto ...