iscrizionenewslettergif
Bergamo

Ponte Calusco, Terzi: serve procedura d’emergenza

Di Redazione19 Settembre 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

La deve chiedere Rfi. Per accelerare i tempi. Da giovedì nuovo treno e navette per gli studenti

Ponte Calusco, Terzi: serve procedura d’emergenza
Claudia Terzi

BERGAMO — “Occorre attivare la procedura d’urgenza per i lavori di ripristino del Ponte San Michele: questo permetterebbe di accorciare i tempi. Spetta a Rfi, proprietaria dell’infrastruttura, avanzare questo tipo di richiesta, che da parte nostra troverà naturalmente ampio sostegno”. Lo ha detto l’assessore regionale alle
Infrastrutture Claudia Maria Terzi, al termine del vertice in prefettura a Bergamo convocato in merito alla chiusura del Ponte di Paderno d’Adda.

“A partire da giovedì – ha spiegato Terzi – Trenord ha confermato l’introduzione di una nuova corsa con partenza alle 6.01 da Milano Porta Garibaldi e arrivo alla stazione di Paderno alle 6.38. Questa corsa consentirà agli studenti diretti nella Bergamasca di arrivare a scuola in un orario consono all’inizio delle lezioni: da Paderno partirà infatti attorno alle 6.45 una navetta che li porterà direttamente prima a Ponte San Pietro poi a Bergamo senza altre fermate intermedie. Sono a disposizione 3 navette per il trasporto di 155 studenti: sono inoltre in corso di valutazione interventi per agevolare il rientro da scuola nel pomeriggio”.

“Per i pendolari diretti a Milano, ricordo che è stato già attivato un treno straordinario con partenza da Bergamo alle 7.10 e fermata a Verdello alle 7.17, fermata che è stata richiesta e ottenuta dalla Regione raccogliendo le istanze dei cittadini”.

“Abbiamo sollecitato Rfi – ha continuato Terzi – affinché valuti soluzioni viabilistiche alternative, laddove fattibili, che ora sono al vaglio dei tecnici. Questo oltre a quanto già messo in campo: il servizio bus che collega le stazioni di Calusco e Paderno effettua 37 corse al giorno, ma visti i tempi di percorrenza è una soluzione che va letta nell’ottica di garantire i collegamenti tra la Bergamasca e la Brianza lecchese, non come alternativa per i pendolari. Poi ci sono i 3 bus specifici per gli studenti diretti da Paderno verso Bergamo, oltre alle nuove corse dei treni. Proponiamo anche l’istituzione di un’unica cabina di regia che potrebbe essere coordinata dalla Regione, come chiesto dalle mozioni approvate oggi dal consiglio regionale. La situazione è difficile e le criticità sono innegabili: stiamo facendo il possibile per limitarle e contenere i tempi di percorrenza, che sono il grande problema ora sul tavolo”.

Ponte di Calusco chiuso: ecco i nuovi orari dei treni

Un treno di TrenordBERGAMO -- In seguito alla chiusura del Ponte San Michele sull’Adda, tra Paderno e Calusco, ...

Promuoversi nel web: corso di Confartigianato

BERGAMO -- Confartigianato Imprese Bergamo organizza un percorso di orientamento al digitale in 5 incontri ...