iscrizionenewslettergif
Salute

Vaccini a scuola: basta l’autocertificazione

Di Redazione6 luglio 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Snellimento burocratico. Sufficiente dichiarazione dei genitori

Vaccini a scuola: basta l’autocertificazione
Un vaccino

Cambiano le regole pratiche per “provare” le avvenute vaccinazioni di bimbi e ragazzi. Sarà sufficiente una dichiarazione dei genitori.

Per iscrivere i minori al primo anno dei cicli scolastici (da 0 a 16 anni) non sarà più necessario esibire un’attestazione ufficiale rilasciata dai servizi sanitari delle Asl o il libretto vaccinale vidimato.

Per documentare che si è provveduto, o che si è prenotato un appuntamento per la somministrazione, basterà presentare una semplice autocertificazione, valida per un anno intero. Lo prevede la circolare congiunta messa a punto dal neo ministro della Salute e dal collega dell’Istruzione, Giulia Grillo e Marco Bussetti.

I vaccini obbligatori rimangono 10. Anche la scadenza per la consegna della “pezza d’appoggio” resta fissata al 10 luglio, termine massimo che però non sarà perentorio.

Per verificare l’avvenuta certificazione saranno fatti controlli a campione.

Abbronzatura: i consigli degli esperti

AbbronzaturaEstate tempo di abbronzatura. Ma oltre alla bramata tintarella l'esposizione al sole è determinante anche ...

Le arance fanno bene degli occhi

Spremute d'aranciaLe arance aiutano a ridurre significativamente il rischio di degenerazione maculare. Questa malattia colpisce la ...