iscrizionenewslettergif
Cultura

Accademia Carrara e Gamec: arriva il biglietto unico

Di Redazione5 giugno 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Accademia Carrara e Gamec: arriva il biglietto unico
L'Accademia Carrara di Bergamo

Accademia Carrara e Gamec (Galleria d’arte moderna e contemporanea) di Bergamo insieme per promuovere un biglietto unico al prezzo speciale di 12 euro (ridotto 10 euro) per tutta l’estate, dall’8 giugno al 9 settembre 2018.

Un’occasione imperdibile sia per i residenti in Bergamo sia per i molti turisti che si apprestano a visitare la città durante l’estate e che potranno vedere con un unico biglietto le collezioni di Accademia Carrara (con un progetto speciale dedicato a Giovanni Busi detto il Cariani a partire dal 15 giugno) e le mostre della Gamec di prossima apertura (la prima personale in un museo italiano del celebre scultore Gary Kuehn; la nona edizione del Premio Lorenzo Bonaldi per l’Arte – EnterPrize; La Collezione Impermanente #1, con un progetto site-specific di Dan Perjovschi, e la rassegna di opere video Artists’ Film International).

“Da sempre il dialogo e la collaborazione tra istituzioni favorisce il pubblico, semplificando e rendendo il sistema culturale e turistico di Bergamo sempre più ampio ed efficace. Il biglietto unico tra Accademia Carrara e Gamec, due musei che si sono confrontati spesso come nella recente mostra di Raffaello, conferma questa volontà di intenti. Da tempo lavoriamo perché l’offerta culturale della nostra città sia sempre più integrata e organica: nel caso di queste due grandi istituzioni culturali, basta pensare alla mostra “Raffaello e l’Eco del mito”, vero esempio di sinergia tra Gamec e Carrara, ma anche a un intervento di riqualificazione urbana come quello che abbiamo realizzato l’inverno scorso su piazza Carrara. Il biglietto unico è l’ennesimo passo verso una rete culturale e artistica sempre più a disposizione di cittadini e visitatori” spiega il sindaco di Bergamo e presidente della Fondazione Accademia Carrara Giorgio Gori.

“Il biglietto unico – aggiunge il presidente della Gamec Alberto Barcella – corona il percorso di collaborazione tra le due istituzioni, in atto ormai da molto tempo. Si offre così ai bergamaschi e ai turisti l’opportunità di affiancare alla visita dei capolavori conservati all’Accademia Carrara la conoscenza di un maestro dell’arte contemporanea come Gary Kuehn, il patrimonio delle raccolte della Gamec e il progetto di mostra vincitore della nona edizione del Premio Lorenzo Bonaldi per l’Arte. Un connubio tra antico e contemporaneo che intende sottolineare come l’arte figurativa sia un unicum, semplicemente declinato in forme diverse con il succedersi degli anni”.

Fossile di lucertola riscrive la storia dei rettili

Antica lucertola ricostruzioneE' stato trovato sulle Dolomiti, in Trentino Alto Adige, il più antico fossile di lucertola ...