iscrizionenewslettergif
Sport

Il Feralpi vince a Bergamo: Albinoleffe fuori dai playoff

Di Redazione16 maggio 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Feralpi vince a Bergamo: Albinoleffe fuori dai playoff
Una fase della partita

BERGAMO — Un successo di misura, per 1-0 allo stadio di Bergamo, consente al Feralpi Salò di battere l’Albinoleffe e proseguire nei playoff di serie C.

Dopo il pari al cardiopalma con il Mestre, che garantiva il pass per il secondo turno all’Albinoleffe, a Bergamo arrivava la squadra del tecnico Domenico Toscano dando vita così al terzo derby bergamasco-bresciano della stagione.

In entrambi i precedenti del campionato l’Albinoleffe era riuscito a prevalere (1-2 al Turina e 3-1 tra le mura amiche), ma in occasione di gare ad eliminazione diretta come questa tutto viene resettato.

La prima chance della partita è per gli ospiti che al 7’ concludono con Vitofrancesco, ma Coser è attento e respinge. I padroni di casa rispondo salendo di tono e rendendosi pericolosi con due belle verticalizzazioni sventate in calcio d’angolo dalla retroguardia salodiana. Il match è equilibrato e le due compagini faticano a creare azioni degne di nota ed è così che i tentativi di Mattia Marchi, Nichetti e Kouko, fungono solo da effimere distrazioni senza effetto alcuno sul risultato. L’impatto ce l’ha, eccome invece, il missile terra-aria calciato da Staiti al 32’, il pallone infatti s’infila sul palo lontano dove Coser non può nulla sbloccando così la situazione. I locali sono scossi e così i gardesani provano ad approfittarne, ma il tentativo a botta sicura di Guerra al 36’ si stampa sul palo.

Nella ripresa l’Albinoleffe sposta il suo baricentro in avanti, per provare a riequilibrare la contesa, ma nella prima mezz’ora l’occasione più grossa è per i bresciani, con un piattone al volo di Raffaello che fa la barba al legno prima di uscire. Un tentativo estemporaneo di Giorgione dai trenta metri al 31’ è bloccato in presa da Livieri. Il numero ventidue gardesano è semplicemente prodigioso nell’opporsi al 37’ ad una splendida rovesciata di Gelli.

Al 42’ il colpo di testa di Sbaffo da posizione favorevole è troppo centrale per essere pericoloso. La sforbiciata di Ravasio in pieno recupero è l’ultimo sussulto di una gara in cui il risultato di parità sarebbe stato probabilmente il più giusto, ma la prodezza balistica di Staiti a conti fatti ha fatto la differenza per gli ospiti. Termina dunque qui la corsa playoff dei ragazzi di mister Alvini che escono comunque a testa altissima.

Mancini: riporterò l’Italia in alto

Roberto ManciniFIRENZE -- "Voglio essere un ct perbene e riportare l'Italia sul tetto del mondo e ...

Inter, occhi puntati sugli atalantini Ilicic e Barrow

Josip IlicicBERGAMO -- Per ora siamo solo alla fase di interesse, ancora nessuna trattativa. Ma è ...