iscrizionenewslettergif
Fotonotizie

Bergamo, l’Inps festeggia i 120 anni di fondazione

Di Redazione30 aprile 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bergamo, l’Inps festeggia i 120 anni di fondazione

BERGAMO — Si è celebrato all’Oriocenter di Bergamo il 120° anniversario della fondazione dell’Inps.

Presenti all’evento il direttore provinciale dell’Istituto Feliciani, il direttore regionale Quattrone, il presidente del Civ (Comitato di indirizzo e vigilanza) Loy e il presidente del Comitato provinciale Testa. A coordinare gli interventi la responsabile dei rapporti istituzionali dell’Inps di Bergamo, Freno.

Feliciani ha fatto gli onori di casa evidenziando come l’INPS nel corso degli anni sia diventato un punto di riferimento del sistema di welfare sociale nel Paese sapendo modificare la propria organizzazione in funzione dei bisogni e delle richieste che giungevano e giungono dal territorio.

Il presidente Loy ha sottolineato, nel suo intervento, le difficoltà affrontate nel tempo per giungere alle prestazioni oggi erogate dall’Inps, difficoltà in parte riprese dal direttore regionale lombardo Quattrone che si è posto la domanda se oggi si vuole ancora un welfare pubblico o no. La riflessione nasce anche dalla difficoltà legata al forte esodo dei dipendenti dell’Inps per motivi per lo più pensionistici, dipendenti che non vengono rimpiazzati. Tale problematica potrebbe portare l’Istituto a non essere più in grado di “alzare la saracinesca” con il conseguente crollo di un pezzo importante del Paese. Il Direttore Regionale si sofferma sulle volte che l’Inps non è riuscito a dare le risposte attese dai cittadini nei tempi e nei modi corretti, di questo l’Istituto ne fa ammenda e li utilizza per crescere e migliorare, pur considerando che se raffrontate ai grandi numeri di pensioni e prestazioni che l’Istituto tratta giornalmente, i casi di malfunzionamento sono veramente come gocce in un oceano.

Una nota di apprezzamento Quattrone l’ha riservata ai dipendenti dell’Istituto che per le condizioni e le difficoltà a cui sono soggetti. Il direttore regionale li ha definiti “eroi civili”. A meglio informare i presenti sugli aspetti legati alle lavorazioni, ai tempi e ai traguardi raggiunti dalla sede provinciale Inps di Bergamo sono intervenuti anche il direttore vicario Candalino, oltre a Di Pasquale e Figà.

L’evento è stato impreziosito da un annullo speciale delle Poste Italiane che ha avuto un considerevole successo soprattutto fra i collezionisti.

Aeroporto, ecco le nuove divise: sfila il personale

Le nuove diviseBERGAMO -- Nuove divise per il personale dell'aeroporto di Bergamo Orio al Serio. Bis-Bgy International ...

Aeroporto: inaugurato collegamento Bergamo-Alessandria

L'arco di trionfo del nuovo volo per Alessandria d'EgittoBERGAMO -- Air Arabia Egypt ha iniziato i voli diretti tra l'Italia e l'Egitto; collegando ...