iscrizionenewslettergif
Salute

Prostata, l’intervento laser di Alzano riscuote successi

Di Redazione4 aprile 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

In Cina e in Europa. L'ablazione per via transperineale sotto guida ecografica messa a punto da Gianluigi Patelli

Prostata, l’intervento laser di Alzano riscuote successi
Gialuigi Patelli (a sinistra) e Antonio Ranieri

Continua la collaborazione scientifica fra Asst Bergamo est e alcuni ospedali cinesi per sviluppare un progetto multicentrico volto a diffondere l’intervento di “Ablazione laser interstiziale per via transperineale sotto guida ecografica”, eseguito in anestesia locale nel trattamento dell’iperplasia prostatica benigna, messo a punto da Gianluigi Patelli, direttore dell’Unità operativa complessa (Uoc) di Radiologia.

Il 13 marzo 2018 una delegazione di urologi provenienti da diversi ospedali universitari (tra i quali il 1° ed il 3° affiliated Hospital di Pechino), diretti a Copenaghen dove si è svolto un congresso internazionale di urologia, ha fatto visita all’ospedale di Alzano Lombardo per una riunione scientifica, presieduta anche dal direttore generale Francesco Locati, durante la quale si è parlato anche riguardo al progetto multicentrico in fase di organizzazione con questi ospedali universitari per proseguire gli studi relativi all’applicazione del laser utilizzato ad Alzano, non solo per il trattamento dell’ipertrofia prostatica benigna, ma anche per future prossime applicazioni.

Fattore trainante di questo progetto è la ormai consolidata pratica clinica di interdisciplinarietà fra l’unità operativa di Radiologia, diretta dal dottor Patelli, e quella di Urologia, diretta dal dottor Antonio Ranieri.

Attualmente all’ospedale di Alzano sono stati trattati più di 70 pazienti. Oltre alla pubblicazione su “Cardiovascular Interventional Radiology” dell’aprile 2017, nel Novembre dell’anno scorso, un’equipe dell’Asst Bergamo est, è andata a Pechino, al 301 PLA Hospital, ad eseguire il primo intervento di questo tipo in Cina ed a presentare la casistica al congresso asiatico sui trattamenti minivasivi di ablazione intesrtiziale (Acta 2017- Guangzhou).

Nel febbraio 2018 i medici dell’Asst Bergamo est si sono recati a Wroclaw per eseguire la procedura in anteprima per la Polonia. All’inizio di marzo la casistica del laser prostatico transperineale sotto guida ecografica, è stata presentata ufficialmente anche al Congresso europeo di Radiologia, suscitando notevole interesse. Ad aprile ci sarà una relazione, sul medesimo argomento, al Congresso europeo di Radiologia interventistica oncologica.

I rapporti scientifici non sono infatti rivolti solo alla Cina ma anche all’Europa, soprattutto con il Swiss International Prostate Center di Ginevra e con l’Academic Medical Center di Amsterdam, con i quali si sta pensando ad una collaborazione scientifica per approfondire ulteriormente l’approccio mininvasivo con questo laser, che, oltre ad essere efficace per la terapia conservativa dell’iperplasia prostatica benigna, sta dando sentore di essere utile anche per altre patologie.

Due pazienti tornano a vedere grazie alle staminali

Cellule staminaliDue anziani colpiti da degenerazione maculare legata all'età hanno recuperato la vista grazie ad una ...

Fare l’amore fa bene alla salute: ecco perché

Sonno e coppiaAvere una vita sessuale attiva è un toccasana, lo dice la scienza. Sono otto i ...