iscrizionenewslettergif
Bergamo

Gran premio di matematica: tre bergamaschi fra i primi

Di Redazione27 marzo 2018 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gran premio di matematica: tre bergamaschi fra i primi
Morlacchi dell'Einaudi di Dalmine

BERGAMO — Si chiama Giuseppe Di Fabio ed è del Liceo scientifico “G. Galilei” di Pescara il piccolo genio dei numeri che si è aggiudicato l’edizione 2018 del “Gran Premio di Matematica Applicata”, concorso educativo realizzato dal Forum ANIA-Consumatori in collaborazione con la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Il giovane pescarese ha sbaragliato la concorrenza degli oltre 500 finalisti, piazzandosi davanti a Massimiliano Viola del Liceo scientifico “C. Golgi” di Breno (Brescia), mentre Matteo Dell’Acqua del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Legnano (Milano) si è classificato al terzo posto.

Tra i tanti ragazzi bergamaschi che hanno partecipato al concorso, si sono distinti tre studenti: Gabriele Titta del Liceo scientifico “E. Amaldi” di Alzano Lombardo si è piazzato ai piedi del podio, mentre Francesco Morlacchi dell’Einaudi di Dalmine e Lorenzo Martignetti del Federici di Trescore Balneario (Bergamo) si sono classificati rispettivamente al sesto e all’ottavo posto

I vincitori e i migliori classificati sono stati premiati insieme ai loro docenti con tablet e altri dispositivi multimediali nel corso di una cerimonia di premiazione che si è tenuta sabato 24 marzo, in contemporanea presso le sedi di Roma e Milano dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, alla presenza di autorevoli rappresentanti del mondo accademico e assicurativo.

Confindustria Bergamo: Chiara Ferraris presidentessa dei Tessili

Chiara FerrarisBERGAMO -- Chiara Ferraris è la nuova presidentessa del gruppo "Tessili" di Confindustria Bergamo. Subentra ...

Uniacque, chiusura sportelli periferici il 30 marzo

UniacqueBERGAMO -- La società di gestione delle acque in Bergamasca, Uniacque spa, rende noto che ...