iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo, partono i lavori al Lazzaretto

Di massimiliano formisano24 Novembre 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bergamo, partono i lavori al Lazzaretto
Il Lazzaretto di Bergamo

BERGAMO — L’amministrazione comunale di Bergamo ha dato il via libero agli interventi su due spazi storici della città, il Lazzaretto e l’ex Chiesa della Maddalena.

Al Lazzaretto si andrà a sistemare la copertura del lato ovest. Negli spazi adiacenti alla ex Chiesa invece si preparerà di fatto il terreno al trasloco degli uffici Uepe (Ufficio esecuzione penale esterna) che si trovano ora al piano terra di Palazzo della Libertà, spazio che passerà al Comune di Bergamo per iniziative culturali. Il costo complessivo per i due interventi sarà di 620mila euro e i lavori saranno eseguiti nell’arco del 2018.

L’intervento presso il Lazzaretto serve a rifare il manto di copertura dell’intero lato ovest e parte del lato sud. È risultato necessario e urgente sistemare le copiose infiltrazioni dovute essenzialmente all’avanzato degrado del manto di copertura. Il progetto prevede il completo rifacimento del manto di copertura, mantenendo invariata la tipologia, le caratteristiche, i materiali e la conformazione, in modo da ottenere un’unica ed omogenea resa visiva. Compatibilmente con lo stato di degrado, verranno recuperati tutti i coppi antichi fatti a mano ancora “sani”, che verranno riutilizzati in seguito ad accurata pulizia, mentre tutti i coppi di canale saranno sostituiti con altri nuovi delle stesse dimensioni di quelli esistenti. Per consentire una futura regolare manutenzione e pulizia della copertura verrà inoltre realizzata una linea vita, un sistema di ancoraggio con paletti e fune in acciaio.

Nello stesso progetto è in programma anche un intervento sul cornicione e sul tetto dell’immobile in via Sant’Alessandro, anticamente utilizzato come ospedale e recentemente come scuola e parte della ex Chiesa della Maddalena.

Il progetto prevede il rifacimento completo del tetto della parte di immobile che non è stata oggetto dei precedenti interventi di restauro e il restauro del cornicione su via Sant’Alessandro. Anche in questo caso verranno mantenute invariate la tipologia, le caratteristiche, i materiali e la conformazione, in analogia e prosecuzione con quanto già realizzato nel precedente intervento di restauro della ex Chiesa della Maddalena, in modo da ottenere un’unica ed omogenea resa visiva, e verrà realizzata una linea vita.

Bergamo Sviluppo: 26 imprese al corso di alta formazione

L'evento finale del corso Go.in' 2017BERGAMO -- E' stato presentato ieri mattina a Bergamo l’evento di chiusura del corso di ...

Atb, domenica modifiche alla linea 5

Giovedì modifica alle linee Atb per Vivi BergamoBERGAMO -- L'azienda per il trasporto pubblico Atb ha comunicato che domenica 26 novembre 2017, dalle ...