iscrizionenewslettergif
Bergamo

Cyberbullismo: progetto d’azione nelle scuole

Di Redazione15 Novembre 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Cyberbullismo: progetto d’azione nelle scuole
Il provveditore di Bergamo Patrizia Graziani

BERGAMO — La rete di scopo territoriale per prevenire bullismo e cyberbullismo, con capofila l’Istituto superiore “Bortolo Belotti” di Bergamo, è stata selezionata grazie a un progetto che ha ottenuto un punteggio molto alto (92/100) e verrà finanziato dalla Regione con 15.500 euro.

In tutta la Lombardia le reti di scopo selezionate per quest’anno scolastico sono tredici, ammesse ad un finanziamento regionale complessivo pari a 197mila euro. L’operazione è stata prevista dal bando promosso dall’Ufficio Scolastico Regionale e dalla Regione Lombardia, a seguito di una specifica convenzione.

“La rete di scopo con capofila l’Istituto Belotti rappresenterà per la nostra provincia un polo di eccellenza nella prevenzione di bullismo e cyberbullismo – dichiara Patrizia Graziani, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Bergamo – Si tratta di un’ulteriore presidio e occasione d’incontro tra istituti scolastici, istituzioni, enti e associazioni impegnate su questo fronte. Verranno poste in essere e sperimentate azioni anti-bullismo territoriali utilizzando metodologie innovative, anche per la produzione di materiali da condividere a livello regionale”.

La rete di scopo territoriale, con capofila l’Istituto superiore “Bortolo Belotti”, è composta da ventisette soggetti partner: istituti scolastici, statali e paritari, comprendenti tutti gli ambiti territoriali, istituzioni formative, Consulta provinciale studentesca, Provincia di Bergamo, Agenzia tutela salute (Ats), Ufficio per la pastorale scolastica della Diocesi, Fopags – Forum Provinciale Associazioni Genitori Scuola, parrocchia di San Sisto–Cineteatro Colognola.

“L’accordo di rete prevede che le azioni di formazione e di sensibilizzazione per la prevenzione e il contrasto a bullismo e cyberbullismo saranno rivolte al territorio dell’intera provincia di Bergamo, con destinatari docenti, studenti, personale non docente, genitori delle scuole bergamasche – spiega Giovanni Carlo Vezzoli, dirigente scolastico del Belotti – Non mancheranno iniziative destinate non solo alle scuole, ma anche all’intera cittadinanza, con particolare riferimento agli operatori delle altre agenzie educative”.

Whatsapp: occhio alle catene di Sant’Antonio

truffa whatsappBERGAMO -- Attenzione a condividere le catene di Sant'Antonio su Whatsapp. Lo segnala la polizia ...

Alternanza day: ecco i premiati da Bergamo Sviluppo (foto)

Alternanza day a BergamoBERGAMO -- Bergamo Sviluppo, agenzia speciale della Camera di commercio, ha presentato ieri pomeriggio in ...