iscrizionenewslettergif
Cultura

Antico Egitto: conferenze e laboratori a Bergamo

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Antico Egitto: conferenze e laboratori a Bergamo
Le Piramidi di Giza

Due conferenze per adulti e due laboratori per i più piccoli dal titolo “Antico Egitto a Bergamo”. Per due fine settimana gli egizi saranno protagonisti di quattro iniziative organizzate dal Museo archeologico di Bergamo.

Le conferenze per adulti si terranno in Sala Curò, in piazza Cittadella; la partecipazione è gratuita. I laboratori per bambini si terranno invece nell’aula didattica del Civico museo archeologico, sempre in piazza Cittadella: anche questi sono gratuiti ma i posti sono limitati (massimo 20 partecipanti) ed è dunque necessario prenotare chiamando lo 035 286070 o scrivendo a archeodidatticabergamo@gmail.com.

Conferenze
Domenica 12 novembre, ore 16.00: “Tebe, dimora di faraoni e dei”, a cura di Federica Ugliano (Università di Pisa). Tebe (dove oggi sorge la città di Luxor), centro vitale dell’Antico Egitto durante la XVIII dinastia, è il sito archeologico famoso non solo per la Valle dei Re, ma anche per importanti edifici di culto, come il tempio della regina Hatshepsut a Deir el Bahari.

Domenica 26 novembre, ore 16.00: “La scoperta di Bab el-Gasus e il lotto del Museo statale delle Antichità di Leida”, a cura di Christian Greco (Direttore del Museo Egizio di Torino). Nel 1891 a Tebe fu rinvenuto il cosiddetto «nascondiglio di Bab el-Gasus» (la porta dei sacerdoti), all’interno del quale erano stati nascosti più di cento sarcofagi, oltre a numerosi altri oggetti di corredo funerario, tutti appartenenti ai sacerdoti di Amon vissuti durante la XXI dinastia. Di questo straordinario ritrovamento parlerà Christian Greco, direttore del Museo egizio di Torino.

Laboratori (bambini 6-11 anni)
Sabato 11 novembre, ore 16.00: “Conto come un egiziano”. Come funzionava la matematica al tempo dei faraoni? Impara con noi.

Sabato 25 novembre, ore 16.00: “Disegno come un egiziano”. Gli egiziani avevano elaborato un sistema particolare per disegnare le figure umane: applicando lo stesso schema potrai divertirti anche tu a disegnare regine e faraoni.

Teatro per bimbi: “I sogni di Elmer” a Presezzo

sogni di elemerContinua la rassegna di Teatro a Merenda con il secondo appuntamento di spettacolo a Presezzo ...

“Voi due senza di me”: i sentieri tortuosi e irrisolti dei sentimenti

Emiliano GucciUn uomo, una donna e un bambino stanno trascorrendo insieme una domenica in riva a ...