iscrizionenewslettergif
Retroscena

Pd nei guai: il Rosatellum spiana la strada al Centrodestra

Di Redazione26 Ottobre 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Stando alle simulazioni il centrodestra unito sfiorerebbe la maggioranza assoluta sia alla Camera sia al Senato

Pd nei guai: il Rosatellum spiana la strada al Centrodestra
Renzi, Berlusconi, Grillo

ROMA — Se il Pd non ritroverà l’unità con il resto della sinistra, con la nuova legge elettorale avrà fatto un gran favore a Forza Italia e alla Lega.

Sì perché il Rosatellum licenziato oggi premia di fatto le coalizioni e rischia di costare carissimo al Partito Democratico. Da qui le pressioni, già partite, di Franceschini e Orlando, perché Renzi torni a parlare con gli ex dello schieramento di sinistra.

Dalle simulazioni effettuate infatti, pare che la nuova legge elettorale spiani la strada al centrodestra. Stando ai calcoli trapelati, con il Rosatellum nella parte proporzionale la Lega otterrebbe 60-65 seggi alla Camera e 32-34 al Senato. Forza Italia circa 55 a Montecitorio e 27-28 a Palazzo Madama. A Fratelli d’Italia una ventina di deputati e dieci senatori. Alla quarta gamba dei centristi circa 15 seggi alla Camera e 7-8 al Senato.

A questi numeri vanno aggiunti i 165 seggi della quota maggioritaria e uninominale a Montecitorio e altri 82-83 a Palazzo Madama che il centrodestra dovrebbe incassare.

Tirando le somme, con la nuova legge elettorale Lega, Forza Italia, Fdi e alleati dunque alla Camera arrivano a sfiorare quota 315 deputati, a un passo dalla maggioranza assoluta. Mentre al Senato arriverebbero a quota 165, anche qui prossimi ad avere i numeri per governare.

Sempre stando alle simulazioni, da solo il Partito Democratico si fermerebbe a circa 150 deputati (100 nella parte proporzionale e una cinquantina in quella maggioritaria). Mentre a Palazzo Madama otterrebbe 75 senatori.

Il Movimento 5 Stelle rischia di fermarsi a quota 110 seggi alla Camera e 50-55 al Senato.

Le forze della sinistra (Mdp, SI, Possibile e Rifondazione Comunsita) dovrebbero ottenere una trentina di deputati e quindici senatori. Alternativa Popolare di Alfano, se davvero correrà da sola, rischia di restare fuori dal Parlamento.

Riepilogando, secondo le simulazioni:

Centrodestra: 315 deputati, 165 senatori
Pd: 150 deputati, 75 senatori
M5s: 110 deputati, 15 senatori
Sinistra: circa 30 deputati, 15 senatori.

Renzi e il sottile gioco regionali-Rosatellum

Matteo RenziROMA -- Un sottile legame, impercettibile al grande pubblico ma chiaro agli addetti ai lavori, ...

Pd, Renzi messo in discussione. Rosato: Gentiloni spendibile

Matteo RenziROMA -- La sconfitta non poteva essere indolore. E ora il segretario del Pd Matteo ...