iscrizionenewslettergif
Sport

L’Inter vince il derby. Milan: Montella non è a rischio

Di Redazione16 Ottobre 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

A San Siro 3-2 per i nerazzurri. Fassone conferma la fiducia al tecnico rossonero

L’Inter vince il derby. Milan: Montella non è a rischio
Mauro Icardi

MILANO — L’Inter ha vinto il derby disputatosi ieri sera a San Siro contro il Milan per 3-2. Ai giornalisti che gli chiedevano ora della sorte di Montella, l’amministratore delegato dei rossoneri Marco Fassone ha detto: “Ho ribadito in tutte le salse che c’è la massima fiducia in Montella da parte mia e di Mirabelli”.

“Montella sa fare calcio, lo sa fare bene e lo farà anche quest’anno. Lui sa come costruire la squadra, e i risultati arriveranno” ha aggiunto Fassone ribadendo la fiducia nel tecnico anche dopo la sconfitta nel derby con l’Inter. Montella quindi non si tocca.

“Il calcio è fatto di ‘up and down’, di imprevisti, ma noi cerchiamo di dare al tecnico e ai giocatori la massima tutela e serenità per trasformarli da eccellenti individualità in un gruppo. Confermo che il nostro obiettivo è un posto in Champions: siamo al 20% del campionato e sapevamo che la prima parte per noi sarebbe stata la più difficile. Oggi siamo decimi perché la nostra media è di un punto e mezzo a partita, ma c’è tempo per recuperare. Se non ce la facessimo sarebbe sgradevole, e vorrebbe dire posticipare tutti progetti della società. Ma non sarebbe un dramma”.

A condurre almeno nel punteggio è sempre stata l’Inter durante il derby. I nerazzurri sono andati in vantaggio al 28esimo. Cross dalla destra di Candreva, Icardi in mezzo ai due centrali milanisti tocca di destro in diagonale alle spalle di Donnarumma.

Il Milan pareggia all’inizio della ripresa. Al 56esimo Suso si aggiusta la palla al limite dell’area e conclude con un destro a giro alle spalle di Handanovic.

Passano sei minuti e l’Inter torna in vantaggio: Perisic crossa della sinistra e Icardi conclude a rete di prima intenzione.

Il Milan pareggia a dieci minuti dalla fine: Bonaventura in spaccata trova la deviazione vincente, con Handanovic che prova a salvare sulla linea ma invano.

La rete che decide la partita arriva a un minuto dal termine, su calcio di rigore su D’Ambrosio: Icardi trasforma e manda i nerazzurri in visibilio.

Atalanta che peccato: la Samp vince 3-1

Il gol del pareggio dorianoBERGAMO -- Peccato. Un primo tempo giocato in grande stile non è bastato all'Atalanta per ...

Atletica Bergamo: arriva il secondo scudetto

Beatrice ForestiBERGAMO -- Si chiude nella cittadina marchigiana di Grottammare la lunga stagione degli specialisti del ...