iscrizionenewslettergif
Politica

Legge elettorale: passa la fiducia. M5s protesta in piazza

Di Redazione11 ottobre 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Manifestazione con migliaia di persone davanti a Montecitorio. Pisapia sul Rosatellum: è una vergogna

Legge elettorale: passa la fiducia. M5s protesta in piazza
Il deputati del M5s Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista e Roberto Fico

ROMA — La Camera conferma per due volte la fiducia al governo sulla legge elettorale. Oggi è attesa la terza votazione sulla quale potrebbero esserci franchi tiratori. Nel frattempo il Movimento 5 stelle scende in piazza contro la legge definita, senza mezzi termini, “porcata”.

Dopo il passaggio alla Camera la legge elettorale andrà al vaglio del senato, la prossima settimana. Intanto migliaia di cittadini, non solo pentastellati, si sono dati appuntamento in piazza Montecitorio e al Pantheon per le manifestazioni dei 5 stelle e di Mdp. Nel frattempo Beppe Grillo ha lanciato un appello di Grillo perché “la melma del Paese non torni in alto” e l’ex sindaco di Milano Pisapia definisce la fiducia una “vergogna”.

“Questo parlamento non ha più la dignità di rappresentare i cittadini – ha detto in aula Danilo Toninelli (M5S) – perché la fiducia viene posta come nel 1923 sulla legge Acerbo e poi sulla legge Truffa. Dov’è Gentiloni che si deve far chiamare da Rosato per mettere la fiducia? Non avete la dignità di rappresentare gli italiani, non rappresentate quei cittadini che avete zittito con un colpo di mano”.

Sotto l’obelisco di Montecitorio, intanto, la piazza a cinque stelle grida contro il Rostaellum bis. Ma a sorpresa, contro il ricorso alla fiducia fa sentire la sua voce anche l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che denuncia le pesanti costrizioni che la decisione del governo impone alla discussione.

Intanto il candidato premier del M5s Luigi Di Maio lancia una veglia per la democrazia in piazza. “Oggi avete già raggiunto il primo obiettivo – ha detto ai manifestanti – Questa piazza è sulle prime pagine di tutti i siti. Fatevi un applauso per come avete risposto in così poco tempo” aggiunge Di Maio che continua: “Il motivo per cui vi abbiamo convocato qui è perché possiate dire ai vostri figli e amici: noi c’eravamo a difendere la democrazia’”.

Sicurezza, Misiani (Pd): non abbassare la guardia

antonio misiani, pdBERGAMO -- "Molto rimane da fare e guai ad abbassare la guardia, in materia di ...