iscrizionenewslettergif
Provincia

Bergamo: allerta forti temporali. Occhio in montagna

Di Redazione31 Agosto 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

La Protezione civile mette in guardia. Fenomeni molto intensi fra la sera di giovedì e la mattinata di venerdì

Bergamo: allerta forti temporali. Occhio in montagna
Il temporale in Valseriana (copyright Bergamosera.com)

BERGAMO — La sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso un’allerta maltempo codice “arancione” per i forti temporali in arrivo anche in Bergamasca.

Gli esperti prevedono rischio idrogeologico e idraulico già partire dalle ore 21 di oggi, giovedì 31 agosto.

“Una vasta perturbazione di origine nord atlantica – spiega l’assessore regionale alla Protezione civile Simona Bordonali – transiterà sulla nostra regione, apportando condizioni di tempo diffusamente perturbato e un netto calo delle temperature. L’afflusso di correnti umide meridionali, unito al graduale ingresso di aria più fresca in quota, favorirà l’insorgenza di forti rovesci e temporali, con particolare riferimento ai settori alpini e prealpini”.

La fase acuta si avrà tra il tardo pomeriggio-sera di oggi, 31 agosto, e la tarda mattinata di venerdì 1 settembre, con piogge insistenti e locali temporali su tutta la fascia alpina e prealpina, a partire dai settori più occidentali.

Una nuova fase d’instabilità, meno diffusa della precedente, si avrà nelle ore pomeridiane e serali di domani con rovesci e temporali sparsi più probabili sui settori centrali e orientali della regione, pianura compresa.

Per sabato 2 settembre persistono condizioni di instabilità con rovesci e temporali sparsi, probabilmente di minore entità, conclude la Protezione civile.

Fara G. D’Adda, inseguimento a due mezzi rubati

FARA GERA D'ADDA -- È stata una nottata «agitata» quella appena trascorsa nella Bassa Bergamasca. ...

Mele, raddoppiano le coltivazioni in Bergamasca

Le mele della ValbrembanaBERGAMO -- Le mele piacciono ai bergamaschi. E ancor di più alle aziende bergamasche. Secondo ...