iscrizionenewslettergif
Treviglio

Treviglio, derubava le degenti in ospedale: beccata

Di Redazione10 agosto 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

E' una 36enne di Vigevano. Con documenti di identità e carte di credito rubate acquistava gioielli.

Treviglio, derubava le degenti in ospedale: beccata
Polizia a Treviglio

TREVIGLIO — Gli agenti di polizia del commissariato di Treviglio, guidato dal vicequestore Angelo Lino Murtas, hanno identificato e denunciato una donna che derubava in modo seriale nelle corsie degli ospedali le donne in una posizione di vulnerabilità perché malate e ricoverate.

La polizia, dopo una lunga indagine e la visione di numerosi filmati è riuscita ad individuare la responsabile di furti seriali di portafogli ai danni di donne malate e ricoverate in ospedale.

Alcuni furti sono avvenuti all’ospedale di Treviglio Caravaggio e altri in alcuni ospedali della Lombardia, dove la donna si recava e, approfittando delle malate, sottraeva loro il portafoglio. Poi, sostituendosi alle stesse e usando i loro documenti di identità e carte di credito, faceva acquisti nelle gioiellerie, truffando così anche i titolari dei negozi stessi.

Gli agenti di polizia hanno incrociato dati e filmati dei furti avvenuti anche all’ospedale San Matteo di Pavia, dove la persona risultava essere la stessa, poi riconosciuta anche dai gioiellieri truffati.

La donna è stata identificata e denunciata all’autorità giudiziaria. Si tratta di una 36enne di Vigevano già nota agli archivi di Polizia per reati similari.

Attualmente la donna si trova presso il carcere di San Vittore a Milano arrestata per rispondere di analoghi episodi.

Treviglio, 25mila euro per la sistemazione delle scuole

TREVIGLIO -- Il Comune di Treviglio ha approfittato delle vacanze estive per programmare alcuni interventi ...