iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo, il Comune in equilibrio di bilancio

Di Redazione18 Luglio 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bergamo, il Comune in equilibrio di bilancio
Palazzo Frizzoni, sede dell'amministrazione comunale di Bergamo

BERGAMO — Il Comune di Bergamo è in equilibrio di bilancio. Lo rende noto l’amministrazione comunale in seguito a una verifica dei conti effettuata negli ultimi mesi.

I dati di bilancio ora saranno messi al vaglio della commissione consiliare e del consiglio comunale.

La conferma degli equilibri arriva con maggiori richieste dal lato delle spese, con +600mila euro nel capitolo socio-educativo di spesa corrente (spiccano i 250mila euro per i minori in comunità e i 130mila euro per i contributi alle rette per le residenze sanitarie assistenziali).

Complessivamente le spese correnti crescono di 1,73 milioni di euro, di cui 1,3 di competenza comunale, mentre 413mila euro sono spese finalizzate, ovvero con una copertura che viene da bandi o finanziamenti di altri enti.

Diverse le novità anche sul lato entrate di parte corrente (che riequilibrano in toto le maggiori spese): il Comune di Bergamo incassa il contributo statale di 210mila euro per i “minori non accompagnati”, 61mila euro per il rimborso spese giudiziarie e ben 550mila euro dalla Provincia di Bergamo a copertura degli anticipi sul biennio 2014-2016 per i servizi di trasporto degli studenti disabili. Le entrate tributarie seguono un trend in linea con le previsioni, mentre buone notizie vengono dal dividendo A2A, che immette nelle casse comunali 300mila euro in più rispetto allo storico.

Per quello che riguarda le spese della parte in conto capitale, si registrano 800mila euro in più di spesa per l’acquisto di arredi, veicoli per la protezione civile, attrezzature per l’Accademia di Belle Arti Carrara e per la manutenzione di alcuni spazi verdi. Complessivamente la spesa cresce di 1,38 mln di euro, di questi quasi 600mila euro sono spese finalizzate. Il Comune apposta 1,4 mln di avanzo di gestione.

Alcuni segnali interessanti anche dall’andamento delle fonti di finanziamento: mentre le alienazioni segnano una certa lentezza (ma con la consapevolezza che parecchio potrebbe muoversi dalla cessione dello stadio e della ex caserma Montelungo), gli oneri di urbanizzazione sono già a quota 2,6 milioni di euro e c’è pertanto ottimismo che si possa centrare la previsione di 4 milioni di euro nel 2017. Infine dal bando periferie entreranno nelle casse del Comune ben 5 milioni di euro entro il 2017, prima tranche del contributo di 18 milioni di euro vinto con il progetto “Legami Urbani”.

“L’Amministrazione copre con contributi e dividendi le maggiori spese in parte corrente e con l’avanzo di gestione le maggiori spese in conto capitale – spiega il vicesindaco Sergio Gandi – confermando quindi gli obiettivi che ci siamo dati in fase di approvazione del bilancio preventivo. Si registrano segnali positivi che dimostrano quanto la previsione di un anno sostanzialmente positivo possa essere confermata dopo il primo semestre 2017. Non posso che ringraziare gli uffici del Comune di Bergamo del lavoro svolto fin qui. Reputo infine insoddisfacente la quota di rimborso da parte dello Stato delle spese giudiziarie: su questo fronte non intendiamo però mollare e continueremo a lavorare per vederci riconosciuto ciò che ci spetta.”

Ryanair assume: selezioni anche a Bergamo

RyanairBERGAMO -- Ryanair prosegue nella propria crescita e cerca nuovo personale, assistenti di volo, attraverso ...

Raccolta della carta: Bergamo al top in Italia

BERGAMO -- La Lombardia si conferma tra le regioni di riferimento per la raccolta differenziata ...