iscrizionenewslettergif
Retroscena

Regionali: ecco i nomi di chi correrà in Bergamasca

Di Redazione22 Giugno 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Gori tenta di far quadrare i candidati della sua lista. Il centrodestra punta sui sindaci

Regionali: ecco i nomi di chi correrà in Bergamasca
Da sinistra, Rossi, Gori e Maroni

BERGAMO — Si vanno delineando gli scenari per le prossime Regionali. Fermo restando che la data delle elezioni resta tutta da stabilire, partiti e coalizione sono già al lavoro per far quadrare liste e candidati.

Sulla data ne capiremo qualcosa di più a luglio. Quando il consiglio regionale avrà votato gli aggiustamenti di bilancio. Lì si vedrà se la legislatura arriverà a scadenza naturale (febbraio del prossimo anno) oppure il voto sarà anticipato a ottobre (in concomitanza con il referendum sull’autonomia).

Intanto, dicevamo, le segreterie sono già avanti con le candidature. Ormai ci sono pochi dubbi: la sfida per la presidenza sarà fra Roberto Maroni e Giorgio Gori.

Nel centrosinistra bergamasco si sta preparando la squadra che affiancherà il sindaco di Bergamo. La lista non è ancora del tutto completa. Contatti sono in corso con il sindaco di Caravaggio Claudio Bolandrini e quello di Costa Volpino Mauro Bonomelli. Nell’ultima settimana però si sono registrati scricchiolii. Gori ha puntato su una civica che abbia il sostegno del Pd e dei suoi sindaci. Ma l’operazione è più difficoltosa del previsto. Il Partito democratico pare poco propenso a regalare supporto incondizionato. E soprattutto non vede di buon occhio la corsa dei suoi sindaci nella lista di Gori. Corsa che lascerebbe sguarniti i Comuni, con il rischio di una perdita di consenso tutta a carico dei dem. Di qui il “suggerimento” a mezzo stampa del presidente della Provincia Matteo Rossi: “Gori peschi fuori dal Pd”.

Lo stesso Rossi è dato per papabile. Così come certamente correranno gli uscenti Jacopo Scandella a Mario Barboni. Mentre in città si fa il nome di Federica Bruni, figlia dell’ex sindaco Roberto.

Mentre Gori opta, con fatica, per il civismo, il centrodestra punta sul territorio, con una flotta di sindaci.

Secondo indiscrezioni, la Lega schiererà Giovanni Malanchini (primo cittadino di Spirano), Stefano Locatelli (Chiuduno) e Daisy Pirovano (Misano Gera d’Adda). Confermata la ricandidatura dell’uscente Roberto Anelli. Altri papabili, in caso di ritocchi, sarebbero l’ex sindaco di Pontida Pierguido Vanalli e il sindaco di Terno Corrado Centurelli.

In Area popolare confermata la candidatura come capolista dell’uscente Angelo Capelli. Mentre per Fdi-An crescono le quotazioni di Andrea Tremaglia.

Più complicate le cose nella Lista Maroni. Secondo indiscrezioni, la corsa potrebbe vedere in campo Lara Magoni e una figura molto forte nella Bassa Bergamasca. Si tratterebbe di Pinuccia Prandina. L’assessore e vicesindaco di Treviglio sta valutando tutte le opzioni. Certo è che il capoluogo della Bassa non esprime un membro in Regione da tempo immemore e Prandina è un pezzo da novanta: oltre ad essere la donna più votata a Treviglio, è in grado di drenare voti dalla società civile e dalla stessa Lega. Leggi preferenze. Qualora accadesse, un osso duro dunque per la pur coriacea Magoni.

Anche sul versante Forza Italia, la tendenza è quella a far incetta di sindaci e vice. Gli amministratori del territorio e il consenso che sono in grado di traghettare, d’altronde, sono un pallino del segretario provinciale degli azzurri Paolo Franco.

Dunque in lista ci saranno sicuramente Jonathan Lobati (sindaco di Lenna), Diego Bertocchi (sindaco di Selvino) e Paolo Dolci (sindaco di Sant’Omobono). Fra i papabili si parla di altri sindaci della Valseriana, fra cui Sara Riva, primo cittadino di Gromo.

Regionali: senza Maroni incubo a centrodestra

Roberto MaroniBERGAMO -- Parlare di candidature alle prossime regionali è ancora presto. Ma le segreterie dei ...

Giorgio Gori e il (fatal) rischio delle Regionali

Matteo Renzi e Giorgio GoriSi è preso un rischio pazzesco Giorgio Gori. Il sindaco di Bergamo sarà il candidato ...