iscrizionenewslettergif
Politica

Elezioni a settembre? Ecco cosa accadrebbe

Di Redazione26 Maggio 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Elezioni a settembre? Ecco cosa accadrebbe
Matteo Renzi

ROMA — Mentre nei corridoi del potere c’è agitazione per riuscire a dar vita a una legge elettorale quantomeno costituzionale, alcuni sondaggisti si sono chiesti cosa accadrebbe se si votasse il prossimo settembre (cosa peraltro da non escludere a priori), con un sistema elettorale simile a quello tedesco e sbarramento al 5 per cento.

Ebbene, secondo Nicola Piepoli, dell’omonimo istituto demoscopico, la prima forza politica sarebbe il Pd di Matteo Renzi con il 30 per cento dei consensi.

Al secondo posto il Movimento 5 stelle, con circa il 25 per cento. La Lega di Salvini al 13 per cento mentre Forza Italia sarebbe al 12.

Fratelli d’Italia-An di Giorgia Meloni e la Sinistra (al voto unita) sarebbero intorno al 5% e quindi lotterebbero per superare la soglia di sbarramento.

Gli altri, alfaniani ed ex montiani, centristi moderati, Verdi, Italia dei Valori, Casa Pound, il Partito Comunista resterebbero senza rappresentanza parlamentare.

Festa dell’unità: Misiani e Martina a Comun Nuovo

Giorgio Gori, Antonio Misiani, Elena CarnevaliCOMUN NUOVO -- Il titolo è emblematico: "Verso Lombardia 2018". E' stato denominato così l'incontro di ...

Trump e l’equilibrio mondiale in chiave realista

Donald Trump e l'Arabia SauditaIl viaggio del presidente americano Donald Trump in Medioriente, prima tappa Arabia Saudita, passerà alle ...