iscrizionenewslettergif
bergamosvil1png
Sport

Empoli-Atalanta: il prematch

Di massimiliano formisano19 maggio 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Massimiliano Formisano spiega la tattica della prossima partita dei nerazzurri

Empoli-Atalanta: il prematch
Empoli-Atalanta

BERGAMO — Manca ancora un ultimo passo per completare questa stagione indimenticabile per tutto il popolo atalantino.

Messa in cassaforte la qualificazione ai playoff di Europa League ora bisogna concentrarsi per raccogliere l’ultimo punto necessario a entrare direttamente nei gironi eliminatori. La partita decisiva potrebbe già essere quella di Domenica contro l’Empoli.

Clicca qui e guarda il video di “Prematch”.

L’Atalanta si avvicina a questa sfida con la rosa quasi al completo, fatta eccezione per gli infortunati Dramè e Konko. Non è escluso che Gasperini possa dare spazio a chi per ora ha giocato di meno o chi si deve mettere in mostra per sfoggiare il proprio potenziale in vista della prossima stagione come Hateboer o qualche ragazzo della primavera.

La formazione titolare quindi potrebbe presentare queste variabili ma dovrebbe vedere il ritorno di Kurtic dal primo minuto.

Anche l’Empoli arriva alla gara al gran completo con la sola assenza dell’attaccante georgiano Mchedlidze.

Chi avrà più fame di punti lo dirà il campo, ma di certo l’Empoli giocherà per ottenere la salvezza matematica davanti al suo pubblico ed evitare di doversela giocare negli ultimi novanta minuti contro il Palermo. La formazione toscana è lontana parente di quella spumeggiante delle scorse stagioni ma nel mercato di Gennaio ha portato a disposizione dell’allenatore Martusciello il talento di El Kaddouri. Il numero dieci è dotato di una buona tecnica ed è bravo a muoversi tra le linee della difesa avversaria senza dare punti di riferimento. È anche un ottimo tiratore di punizioni insieme a Pasqual e quindi i giocatori nerazzurri dovranno stare attenti a non concedere punizioni da posizioni ravvicinate.

Il tema tattico dell’Atalanta invece sarà sempre quello, intensità e movimenti nello spazio senza palla. Kurtic e soprattutto Conti sono diventati ormai attaccanti aggiunti nello scacchiere di Gasperini. Insieme a Petagna cercheranno di farsi trovare pronti sui traversoni di Spinazzola e di Gomez, con il Papa che cercherà sicuramente di siglare l’ultimo gol della sua stagione che potrebbe essere l’ultima a Bergamo.

L’Atalanta ha centottanta minuti per riuscire a conquistare l’accesso diretto ai gironi che garantirebbero una preparazione più tranquilla e diminuirebbero il rischio di incontrare avversari più proibitivi.

Massimiliano Formisano

Atalanta, il vero colpo è Gasperini

Gian Piero GasperiniBERGAMO -- "Il vero colpo di quest'anno dell'Atalanta è stato Gian Piero Gasperini". Parola ...

Atalanta, un ultimo gradino per fare la storia

Gian Pietro GasperiniBERGAMO -- Dopo la conquista matematica dell'Europa, all'Atalanta manca un ultimo piccolo passo per rendere ...