iscrizionenewslettergif
Politica

Treni, stop agli aumenti: M5s rivendica il merito

Di Redazione17 maggio 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Treni, stop agli aumenti: M5s rivendica il merito
Dario Violi e il Movimento 5 stelle

BERGAMO — “Grazie alla denuncia e alla battaglia in aula del M5S, è stato scongiurato l’aumento delle tariffe dei treni che la maggioranza aveva inserito nella legge di semplificazione”. Lo rende noto il grippo consiliare del Movimento 5 stelle.

“A seguito delle contestazioni del M5S – spiega il consigliere regionale bergamasco Dario Violi – la maggioranza si è vista costretta ad abrogarlo con un subemendamento, dopo che lo aveva essa stessa approvato in commissione”.

“E’ una vittoria dei pendolari lombardi, costretti a disservizi e ritardi quotidiani – continua Violi – Proprio ieri sulla linea Milano-Genova, è stato un inferno: all’uscita dal lavoro in stazione hanno trovato il caos: fino a 4 ore per percorrere 40km, servizi informativi nel caos, assenza di servizi pullman sostitutivi”.

“Salassare i pendolari con nuovi aumenti delle tariffe sarebbe stato davvero troppo, a fronte di una qualità del servizio insoddisfacente. Maroni non può usare i pendolari come bancomat per coprire le inefficienze di gestione del trasporto ferroviario lombardo. Se la Lega pensava di passarla liscia, non ha fatto i conti col M5S che, unica vera opposizione, ha dato battaglia costringendo la maggioranza ad abrogare il loro stesso articolo e smascherando questa maggioranza”.

Stezzano, camminata ecologica nel parco agricolo

Il parco agricolo ecologicoSTEZZANO -- "C'era una volta una campagna ricca e bella, ora c'è...". E' il titolo ...

L’assessore Terzi attacca Gori: che ci fa alla marcia di Milano?

Claudia TerziBERGAMO -- "Il mondo sta andando alla rovescia: è in atto un’invasione a scapito del ...