iscrizionenewslettergif
bergamosvil1png
Mamme e Bimbi

La voce della mamma aiuta i prematuri

Di Redazione10 aprile 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La voce della mamma aiuta i prematuri
Una mamma con il suo piccolo

Sentire la voce della mamma migliora le condizioni di salute dei neonati prematuri e ne riduce i problemi cardiaci e respiratori. E’ quanto emerge da una ricerca effettuata dall’Università di Modena.

Stando allo studio, il suono della voce materna avrebbe un grande ruolo nello sviluppo dei bimbi prematuri.

La ricerca – pubblicata sulla rivista scientifica Acta Paediatrica – spiega che la prematurità rappresenta una delle principali cause di mortalità infantile e può inoltre provocare diversi problemi di salute nel bimbo come difficoltà respiratoria, problemicardio-circolatori, infezioni, problemi neurologici e sensoriali.

La nuova ricerca ha esaminato i risultati di 15 studi condotti dal 2000 al 2015 su un campione complessivo di 512 bambini.

Sentire la voce materna parlare o cantare, sia registrata che dal vivo, è stato collegato alla stabilizzazione delle condizioni fisiologiche dei neonati prematuri e a un minor numero di eventi cardio-respiratori, “con potenziali benefici clinici sulla maturazione del sistema nervoso”, sottolinea Manuela Filippa, autrice principale dello studio. “Questo – aggiunge – è un appello affinché venga promosso il contatto vocale tra genitori e neonati prematuri, nonché un invito a studiare i suoi effetti a lungo termine sullo sviluppo dei bimbi”.

Mamme trentenni: i bimbi hanno meno problemi sociali

Cure della mamma barriera anti-stressI bambini nati da mamme di trenta-quarant'anni avrebbero meno problemi emotivi, sociali e di comportamento. ...

Genitori e figli: ecco le parti del viso più ereditate

I tratti somatici ereditatiI tratti del viso che più di tutti si tramandano di padre in figlio sono ...