iscrizionenewslettergif
Economia

Ubi, offerta per tre delle quattro “good bank”

Di Redazione12 gennaio 2017 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ubi, offerta per tre delle quattro “good bank”
Assemblea Ubi Banca

BERGAMO — E’ ufficiale. Ubi Banca ha dato il via libera a un’offerta vincolante a 1 euro al Fondo nazionale di risoluzione, valida fino al 18 gennaio, per tre delle quattro “good bank”: Nuova Banca delle Marche, dell’Etruria e Carichieti.

L’offerta prevede la cessione pro-soluto da parte dei tre istituti di 2,2 miliardi di sofferenze lorde e 0,5 di sofferenze probabili, prima del closing, atteso per il primo semestre. Ubi farà un aumento di capitale da 400 milioni.

Le tre banche dovranno avere un patrimonio netto contabile almeno pari a 1.010 milioni di euro, con un livello di copertura pari ad almeno il 28,28% delle inadempienze probabili lorde e almeno il 60% delle sofferenze, oneri di ristrutturazione per 130 milioni, un Liquidity Coverage Ratio medio ponderato superiore al 100% e un Cet1 ratio medio ponderato non inferiore al 9,1%. Ai sensi dell’offerta, inoltre, è previsto che il venditore assuma l’impegno di procedere ad una ricapitalizzazione delle Target Bridge Institutions prima della data del Closing stimata in 450 milioni.

Ubi da parte sua si impegna, al fine di mantenere, già dal 2017, un livello di Cet1 Fully Loaded della combined entity superiore all’11%, ad un aumento di capitale per massimi 400 milioni. Grazie all’insieme di questi interventi, il Cet1 Fully Loaded risulterà dal 2019 superiore ai target del piano industriale di Ubi, attestandosi al 2020 al 13,5% rispetto al 12,8% previsto.

Tariffe più care: costeranno 1000 euro a famiglia

soldiBERGAMO -- Il rincaro delle tariffe nel 2017 costerà quasi 1000 euro in più alle ...