iscrizionenewslettergif
Politica

Renzi, opposizioni all’attacco

Di Redazione19 Dicembre 2016 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Renzi, opposizioni all’attacco
Beppe Grillo

ROMA — Fuoco di fila delle opposizioni contro Matteo Renzi. Il Movimento 5 stelle, la Lega e Forza Italia attaccano l’ex premier che invece di lasciare la politica sarebbe ancora il deus ex machina del Pd e del sostegno al governo.

“Hai perso perché sei bugiardo e gli italiani lo sanno – scrive sul suo blog Beppe Grillo -. Non hai avuto neppure l’accortezza di fare un bagno di umiltà. Ti sei ripresentato al popolo con l’arroganza di sempre. Mantieni la promessa, fatti da parte”.

“Noi vogliamo andare al voto subito, con una legge elettorale che abbia il vaglio della Consulta. Tu vuoi aprire il mercato delle vacche e allungare il brodo per discussioni infinite sulla legge elettorale? Risparmiarcelo”, conclude Grillo.

“Noi a Renzi ribadiamo, scegli tu la legge elettorale che vuoi e andiamo a votare il prima possibile, aprile o maggio che sia, per eleggere un Parlamento nuovo e un Governo nuovo”, aggiunge il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, ai microfoni di Sly Tg24. “Va benissimo anche il Mattarellum se lui vuole il ‘Mattarellum’ – ha aggiunto -. Va benissimo Pippo, Pluto o Paperino. Se lui ha scelto il ‘Mattarellum’, la Lega sostiene il ‘Mattarellum'”.

“Matteo Renzi, durante l’assemblea del Partito democratico, ha affermato: ‘Il centrodestra gira ancora intorno a Silvio Berlusconi. Vedremo se la sentenza di Strasburgo restituirà a Berlusconi la piena possibilità di scendere in campo: sarà un piacere di sfidarlo per il futuro del Paese, il partito dovrà sfidarlo’. Caro Renzi, la differenza è semplice. Berlusconi è un leader e uno statista che ha governato, e bene, per quasi dieci anni il Paese, tenendo insieme e animando un’importante area politica: il centrodestra. Con te, invece, il Pd si è andato a schiantare, e hai prodotto solo caos e divisioni in Italia e all’interno del tuo partito”, conclude il forzista Renato Brunetta.

Renzi ammette: abbiamo straperso. Ma non se ne va

Matteo RenziROMA -- Prima riunione dell'assemblea del Pd dopo l'esito del voto referendario. Matteo Renzi torna ...

Grimoldi (Lega): sul lavoro Renzi disastroso

Paolo GrimoldiBERGAMO -- "E’ disastrosa, per il mercato del lavoro, l’eredità che ci ha lasciato il ...