iscrizionenewslettergif
Fotonotizie | Speciale Lusso

L’incanto di Villa Visconti Borromeo Litta

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L’incanto di Villa Visconti Borromeo Litta
Villa Litta Borromeo

Il suo parco è stato giudicato fra i più belli d’Italia. Dei suoi elementi architettonici parlò persino lo scrittore francese, amante dell’arte e del nostro paese, Marie-Henri Beyle, meglio noto come Stendhal. E’ davvero uno splendore Villa Visconti Borromeo Litta, di Lainate, in provincia di Milano.

La struttura del Cinquecento, ideata da Pirro I Visconti Borromeo, è fra le più visitate della Lombardia. Suggestiva, affascinante e per certi versi misteriosa, la villa storica offre ai visitatori sale immense nei suoi palazzi e il maestoso Ninfeo, un mondo incantato nel quali perdersi.

Villa Litta Borromeo

Villa Litta Borromeo

Grotte, angoli nascosti, fontane, giochi d’acqua manovrati ancora a mano da “magici” fontanieri. Così un tempo i padroni di casa incantavano gli ospiti. Oggi la villa è stata riportata agli antichi fasti grazie a un elaborato programma di riqualificazione e valorizzazione del patrimonio botanico, completato con l’inaugurazione delle serre di orchidee la scorsa primavera.

Villa Litta Borromeo

Villa Litta Borromeo

“Siamo orgogliosi dei riconoscimenti ricevuti – spiega il sindaco di Lainate Alberto Landonio -, per noi un’ulteriore conferma che l’impegno costante nel promuovere e sostenere la cultura in ogni sua espressione sia la strada giusta per raggiungere obiettivi importanti”.

Il giardino di Villa Litta

Il giardino di Villa Litta

La villa storica, i cui lavori di costruzione iniziarono intorno al 1585, è ispirata alle ville medicee toscane. Per trasformare la proprietà di Lainate in un luogo unico, servirono il genio e l’estro di personaggi d’eccezione quali l’architetto Martino Bassi, gli scultori Francesco Brambilla il Giovane e Marco Antonio Prestinari, i pittori Camillo Procaccini e Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone, Agostino Lodola e Giovanni Battista Maestri, detto il Volpino.

Villa Litta Borromeo

Villa Litta Borromeo

Una location di prestigio a disposizione di coloro che per il proprio evento speciale vogliano utlizzare un luogo storico e incantevole, capace di trasmettere emozioni uniche. Le sale di Villa Litta Borromeo sono infatti in grado di ospitare meeting, cerimonie, pranzi nuziali, mostre e sfilate di moda.

Le sale del piano terreno del palazzo settecentesco, tra loro comunicanti, possono contenere fino a 200 persone. La sala del Levati può ospitare da sola fino a 100 commensali ed è direttamente collegata al Teatro naturale.

I locali affrescati del palazzo cinquecentesco possono ospitare mostre ed esposizioni. Mentre l’ampia sala della Musica, di recente restaurata, è l’ambiente ideale per concerti e convegni. Gli ambienti del Ninfeo e i giardini all’italiana sono invece quanto di più bello esista per servizi video e shooting fotografici.

Valseriana, il Coro Idica si esibisce per Mattarella

BERGAMO -- Grande soddisfazione per i circa quaranta elementi del Coro Idica di Clusone, compagine ...

Città Alta, splendido appartamento fronte Mura

La vista dall'appartamento proposto da Rizzetti ImmobiliareAbitare a Bergamo Alta è il sogno di tutti. Quando poi l'abitazione ha una vista ...