iscrizionenewslettergif
Politica

Grimoldi: niente clandestini nei Comuni della Lega

Di Redazione10 Agosto 2016 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Grimoldi: niente clandestini nei Comuni della Lega
Paolo Grimoldi

MILANO — “Dai sindaci della Lega Nord non ci sarà nessuna collaborazione su base volontaria nel ripartire gli immigrati clandestini che questo governo, al posto di respingere in mare rimandando i barconi ai porti di partenza come fanno Malta e la Spagna, fa entrare e anzi invita a venire”. Lo ha detto il deputato della Lega Nord e segretario della Lega Lombarda Paolo Grimoldi.

“Renzi e Alfano vorrebbero ripartire una media di 25 immigrati in ogni Comune italiano su una proporzione di mille abitanti? Bene rivedano questa loro percentuali escludendo tutti i Comuni con sindaci della Lega Nord, a cominciare dai Comuni con sindaci leghisti in Lombardia”.

“Siamo sicuri che i Comuni con sindaci del Pd, pressati dai loro vertici dell’Anci, non avranno problemi a mattere un secondo piano le necessità dei loro cittadini per accontentare Renzi e ospitare questi clandestini. In Lombardia, comunque, nessun sindaco della Lega Nord accetterà di prendere uno di questi immigrati su base volontaria”.

La Lega al sindaco Gori: niente tendopoli a Bergamo

Migranti a ComoBERGAMO -- I consiglieri comunali della Lega Nord Alberto Ribolla e Luisa Pecce hanno presentato ...

Parisi: Forza Italia propone una “costituente” per le riforme

Stefano ParisiROMA -- "Chi vota no al referendum deve dare anche una prospettiva, fare delle riforme ...