iscrizionenewslettergif
Treviglio

Treviglio, 100mila euro per il sostegno alle bollette

Di Redazione1 Agosto 2016 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Bando dell'amministrazione comunale per le famiglie in difficoltà. Ecco come accedere

Treviglio, 100mila euro per il sostegno alle bollette
Il municipio di Treviglio

TREVIGLIO — Centomila euro per venire incontro a chi non riesce a pagare le utenze domestiche. E’ quanto messo in campo dal Comune di Treviglio per le famiglie in difficoltà con il pagamento delle bollette e anche della Tari (tassa rifiuti).

Il Comune ha emesso un bando a cui i cittadini potranno rivolgersi per la richiesta del rimborso. “Ritengo opportuno pubblicizzare questo bando – spiega l’assessore ai Servizi sociali Pinuccia Zoccoli Prandina -. L’amministrazione lo ha immediatamente emesso, subito dopo l’insediamento. È uno strumento per garantire alle famiglie e alle persone in condizione di disagio economico un aiuto in percentuale e rapportato all’importo Isee. La crisi economica di questi ultimi anni ha colpito indistintamente le famiglie siano esse affittuari o proprietarie di casa, magari con un mutuo da pagare”.

“Intercettando un diffuso bisogno di aiuto economico, l’amministrazione comunale di Treviglio ha riproposto tempestivamente il bando, mettendo a disposizione un importo globale di euro 100.000, con un’importante novità rispetto agli anni precedenti, costituita dalla possibilità di inserire tra le spese ammissibili anche la Tari (tassa rifiuti), tributo riferito alla propria abitazione di residenza)”.

Il bando riguarda anche le seguenti bollette, debitamente documentate e pagate:
• Spese per fornitura elettrica, gas e acqua, riferite alla propria abitazione di residenza.
• Spese per la fornitura di gas e acqua centralizzate, riferite alla propria abitazione di residenza.
• Periodo di riferimento delle bollette e del tributo: 01/01/2015 – 31/12/2015.

I requisiti essenziale per accedere al contributo sono la residenza a Treviglio antecedente all’1/1/2015, l’assenza di proprietà (anche parziale) di beni immobili (terreni, fabbricati, fabbricati rurali) diversi dall’abitazione principale (comprensiva di un’unica pertinenza), per ognuno dei componenti il nucleo familiare anagrafico; la mancata percezione, per ognuno dei componenti il nucleo familiare anagrafico, nell’anno 2016, di altri contributi economici e di buoni spesa erogati dal Comune di Treviglio; l’intestazione delle utenze domestiche relative ad elettricità, gas, acqua e tributo comunale sui rifiuti (Tari) ad uno dei componenti il nucleo familiare anagrafico; reddito ISEE ordinario, inferiore o uguale ad euro 8.000.

La richiesta di partecipazione al bando dovrà essere inoltrata allo sportello unico del Comune di Treviglio, in Piazza L. Manara 1, unitamente alla carta regionale dei servizi (CRS) e relativo codice PIN, previo appuntamento, dal 06/09/2016 al 14/10/2016.

Treviglio, 10 consigli contro il caldo estivo

TreviglioTREVIGLIO -- Contro l'emergenza caldo che, salvo improvvisi temporali, caratterizza l'estate, il Comune di Treviglio ...

Treviglio, bimba sola in auto: passante rompe finestrino

AmbulanzaTREVIGLIO -- Una bambina di un anno è rimasta chiusa nell'auto dei genitori. E' accaduto ...