iscrizionenewslettergif
Politica

Benigni: Forza Italia aveva ragione sulla sicurezza

Di Redazione28 Luglio 2016 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Benigni: Forza Italia aveva ragione sulla sicurezza
Stefano Benigni

BERGAMO — “Finalmente le nostre continue sollecitazioni, riguardanti la grande preoccupazione dei cittadini bergamaschi sull’evidente mancanza di sicurezza nella nostra città sono state ascoltate dall’amministrazione Gori”. Lo ha detto il coordinatore cittadino di Forza Italia Stefano Benigni.

“Il potenziamento dei controlli notturni attraverso l’arrivo delle guardie giurate è certamente un primo importante passo che, come centrodestra ed in particolare Forza Italia, abbiamo chiesto a gran voce in tutte le sedi opportune. Possiamo certamente affermare che è stata proprio la nostra insistenza ad essere decisiva affinché il Comune si attivasse per potenziare i controlli notturni nelle zone più a rischio della nostra città, soprattutto in seguito ai recenti numerosi episodi di criminalità”.

“Questa – aggiunge Benigni – è la dimostrazione di come la sicurezza sia una priorità per i bergamaschi che purtroppo, negli ultimi tempi, hanno dovuto fare i conti con una cittá in cui non si sentivano sicuri a vivere o a passeggiare, specialmente di sera.”

“A lasciarci l’amaro in bocca però è l’ennesimo fallimento di questo governo che, nonostante i proclami del ministro Alfano prima e del viceministro Bubbico poi, ha disatteso totalmente le promesse fatte e gli impegni presi con Bergamo e i suoi cittadini, in termini di potenziamento delle forze dell’ordine e dei mezzi a loro destinati, costringendo quindi il Comune a sopperire alle sue mancanze attraverso il reclutamento di vigilantes”.

“La sicurezza infatti dovrebbe essere a carico dello Stato: a Bergamo invece i cittadini saranno costretti a pagare due volte un servizio che questo governo non è in grado di garantire. Forza Italia nel frattempo continuerà la sua battaglia per riportare a Bergamo gli agenti che ci spettano, il cui numero è oggi sotto dimensionato del 20 per cento rispetto agli anni Novanta” conclude Benigni.

Cannabis terapeutica: via libera dalla Regione

Consiglio regionale della LombardiaMILANO -- La giunta si rimette alla libertà di coscienza e nonostante dichiarazione di voto ...

Terrorismo, Stucchi: Italia nel mirino, innalzati i controlli

Giacomo StucchiROMA -- "La minaccia non è concretamente in evidenza, ma l'Italia è a rischio", per ...