iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bossetti, la Corte decide sulle nuove perizie richieste

Di Redazione22 Aprile 2016 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

La difesa chiede accertamenti tecnici su dna, dinamica dei fatti e telecamere

Bossetti, la Corte decide sulle nuove perizie richieste
L'avvocato difensore di Bossetti, Claudio Salvagni

BERGAMO — Torna in aula per la trentottesima udienza del processo per l’omicidio di Yara Gambirasio, Massimo Bossetti.

Quella di oggi sarà una seduta particolare del tribunale. La corte d’assise, presieduta dal giudice Antonella Bertoja, dovrà infatti decidere sulle richieste avanzate dalla difesa del muratore di Mapello.

In particolare sulle ulteriori perizie tecniche da effettuare sul dna che ha coinvolto nel caso l’artigiano di Mapello, sulla dinamica dell’omicidio e sulle risultanze delle analisi chimiche e delle telecamere della zona di Brembate Sopra.

Secondo gli avvocati della difesa Salvagni e Camporini servono ulteriori accertamenti scientifici per chiarire i dubbi sollevati durante il processo.

Di opinione diametralmente opposta il pubblico ministero Letizia Ruggeri che non ha dubbi sul fatto che il dna appartenga a Bossetti. Mentre sulle telecamere è stato proprio il pm a chiedere l’acquisizione agli atti di altre immagini a sostegno della propria tesi.

Se la Corte concederà nuove perizie i tempi del processo si allungheranno. Qualora dovesse respingere le richieste delle parti, il processo si avvierebbe verso la conclusione.

Atb, domenica modifiche alle linee 1-3-9

Gli autobus in zona stadioBERGAMO -- L'azienda municipalizzata dei trasporti Atb rende noto che domenica 24 aprile 2016 (in ...

Multe dalla polizia svizzera: ma è una truffa

La polizia svizzeraBERGAMO -- Nei scorsi giorni, diverse persone hanno ricevuto multe per eccesso di velocità nel ...