iscrizionenewslettergif
Cultura

Riaprono i castelli della Bassa Bergamasca

Di Redazione24 febbraio 2016 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Riaprono i castelli della Bassa Bergamasca
Il castello di Malpaga

Al via domenica 6 marzo con la prima giornata dei castelli aperti, edizione 2016. Otto comuni della pianura bergamasca apriranno ai visitatori le porte dei loro castelli, palazzi e borghi medievali tutte le prime domeniche del mese da marzo a giugno con l’aggiunta del lunedì di Pasquetta 28 marzo.

I comuni coinvolti sono: Brignano Gera d’Adda, Cologno al Serio, Malpaga (Cavernago), Martinengo, Pagazzano, Romano di Lombardia, Torre Pallavicina e Urgnano.

Sono stati oltre 15mila i visitatori durante l’edizione dello scorso anno. Abche per il 2016 il circuito permette di visitare e scoprire il ricchissimo patrimonio storico e artistico dei piccoli borghi bergamaschi spesso poco valorizzato e soprattutto poco fruibile al grande pubblico.

Molte le novità in occasione della prima giornata di riapertura durante la quale molti dei comuni aderenti hanno in programma visite guidate in costume e numerose iniziative a tema medievale e non solo. A riaprire i battenti dopo la pausa invernale il castello di Malpaga dove i bambini potranno provare vestiti d’epoca e rivivere in prima persona alcuni episodi del Medioevo.

Il castello di Pagazzano riaprirà con la possibilità di visitare i due musei interni. La Pro Loco di Cologno, ai suoi esordi, organizza una serie di iniziative a tema storico in concomitanza con la fiera del cioccolato.

Romano e Martinengo guideranno i visitatori attraverso i loro caratteristici borghi storici. A Brignano a farla da padrone sarà il prestigioso palazzo Visconti con l’esposizione permanente “Le maschere di Palazzo Visconti”, mentre Urgnano accoglierà i visitatori nella Rocca trecentesca. Confermata anche la novità dell’autunno 2015 con il palazzo Barbò a Torre Pallavicina che aprirà le sontuose sale e l’ampio parco verde con l’annessa torre di Tristano.

Di seguito i dettagli degli orari, dei costi e le iniziative di ogni comune:

Pagazzano – visite dalle 9 alle 12 e dalle 14.00 alle 18.30 ( costo 7€ dai 25 ai 70 anni con gratuità e riduzioni per giovani e famiglie.
Cologno al Serio – visite dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17 (costo 3€ – gratis fino ai 12 anni).
Torre Pallavicina – visite dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 (costo 3€ – gratis fino ai 12 anni).
Martinengo – visite dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 (costo 3€ – gratis fino ai 12 anni).
Malpaga – visite dalle 10 alle 18 (costo 7€ adulti – 3€ dai 6 ai 12 anni – gratis fino ai 5 anni).
Romano di Lombardia – visite dalle 15 alle 17 (costo 3€ – gratis fino ai 12 anni).
Brignano – visite alle 15 e alle 16.30. Alle 17 percorso multimediale interattivo (costo 7€ con gratuità fino a 12 anni e oltre i 65 anni).
Urgnano – visite dalle 15 alle 18 ( costo 3€-gratis fino ai 12 anni).

Fondazione Creberg: mostra di Paolo Ghilardi

Forme nello spazio, Ghilardi (1976)La Fondazione Credito Bergamasco organizza – con il patrocinio del Comune di Bergamo e con ...

Teatro a merenda: il Cantafavole a Carvico

Il CantafavoleSarà "Il Cantafavole" di Kosmocomico Teatro a chiudere la rassegna Teatro a Merenda nell’Isola Bergamasca. Al ...