iscrizionenewslettergif
Esteri

Attentato ad Ankara: il kamikaze era un rifugiato

Di Redazione18 Febbraio 2016 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Attentato ad Ankara: il kamikaze era un rifugiato
Attentato ad Ankara

ANKARA, Turchia — Sono almeno 28 le vittime dell’esplosione di un’autobomba avvenuta ieri nel centro di Ankara, al passaggio di un convoglio militare.

Lo ha detto il vicepremier e portavoce del governo turco, Numan Kurtulmus, spiegando che tra i morti “probabilmente ci sono anche civili” e confermando il bilancio di 61 feriti.

Intanto è emerso che l’attentatore suicida che ieri si è fatto esplodere con un’autobomba è stato identificato. Si tratterebbe di un cittadino siriano di nome Saleh Nejar. Secondo il quotidiano Sozcu era un membro delle milizie curdo-siriane dell’Ypg. L’uomo, 24 anni, sarebbe stato identificato attraverso le impronte digitali e secondo i media locali, che citano fonti vicine all’indagine, era entrato in Turchia a luglio come rifugiato dalla Siria.

L’autorità radiotelevisiva turca (Rtuk) ha imposto un divieto di trasmissione delle immagini dell’esplosione dell’autobomba. Lo riportano media locali. Misure analoghe di censura sono prese spesso dalle autorità turche in occasione di attacchi terroristici.

La forte esplosione è avvenuta nel centro di Ankara, capitale della Turchia, a 300 metri da parlamento e quartier generale dell’esercito.

Una ventina di ambulanze sono state inviate sul luogo. Cnn Turk, citando fonti dell’ufficio del governatore locale, parla di un’autobomba fatta esplodere al passaggio di un mezzo che trasportava soldati nei pressi di un complesso militare nella zona centrale di Kizilay.

Giocatore espulso spara all’arbitro e lo uccide

L'arbitro uccisoCORDOBA, Argentina -- Incredibile vicenda su un campo di calcio in Argentina. Un arbitro è ...

Australia, nuvola d’erba invade la città

La città invasa dalla nuvola d'erbaWANGARATTA, Australia -- Quando l'hanno vista non credevano ai loro occhi. La cittadina di Wangaratta, ...