iscrizionenewslettergif
Calcio d'angolo

Atalanta, 2 punti in 6 gare: si può osare di più

Di Redazione25 Gennaio 2016 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Sui 18 punti a disposizione i nerazzurri hanno raccolto poco. Oliviero Garlini: serve più coraggio, magari con Diamanti

Atalanta, 2 punti in 6 gare: si può osare di più
L'allenatore dell'Atalanta Edy Reja

Il pareggio a reti inviolate è stato il risultato della gara con il Frosinone. In questo momento, forse, era più importante muovere la classifica come rimedio alla carenza di punti di questa ultima parte di campionato. Due punti sui 18 disponibili delle ultime sei gare fanno un poco preoccupare l’ambiente nerazzurro.

Sabato, al Matusa, abbiamo assistito a una prestazione che ha visto entrambe le squadre più bloccate dalla paura di perdere l’ennesima partita che animate dalla voglia di conquistare l’intera posta in palio.

Ai bergamaschi questo pareggio serve a mantenere il vantaggio di 8 punti sulla zona retrocessione, mentre al Frosinone resta il rammarico di non aver saputo ottenere quei punti che potrebbero rivelarsi determinanti per la permanenza in serie A, anche se la squadra di Stellone nel primo tempo ha di poco fallito la rete del vantaggio e determinante è stato l’errore di Dionisi a pochi passi da Sportiello.

Solo nel secondo tempo l’Atalanta ha cercato d’imporre il suo gioco, ma l’ha fatto proponendosi più con azioni individuali anziché cercare manovre di gioco collettive, e le uniche palle gol dei nerazzurri sono arrivate solo nel finale di gara, con Gomez al 41’ e Conti al 47’ (subentrato a Raimondi al 33’) su cross di Diamanti anche lui appena entrato.

Serviva forse solo un po più di coraggio per mettere a nudo la pochezza della difesa della squadra ciociara, evidenziata per altro nel finale solo dopo l’inserimento di Conti, Denis e Diamanti (quest’ultimo al 97’).

In attesa della chiusura del mercato, partito Grassi e con Paletta, Cigarini e Pinilla infortunati, il compito di Reja sarà quello di cercare da subito un nuovo assetto della squadra con l’utilizzo dei nuovi giocatori (l’attuale posizione di Gomez è poco efficace) e attendere il ritorno della piena forma fisica di Diamanti che potrebbe risultare decisivo nel finale della stagione nerazzurra.

A proposito di Diamanti: non pensate che gli si potevano concedere alcuni minuti di gioco in più, oltre i miseri 3 di sabato? Al nostro allenatore la risposta, sul campo. In attesa della prossima, quanto mai difficile gara contro il Sassuolo.

Oliviero Garlini

Atalanta, spunta il brasiliano Damiao. Domani il Frosinone

Leandro DamiaoLa prossima giornata del campionato di serie A vedrà impegnata l'Atalanta sul campo del Frosinone, ...

Atalanta, chiuso il mercato occhio al Sassuolo

Il centrocampista dell'Atalanta Luca CigariniSembra ormai archiviato l’argomento mercato per l’Atalanta. Partito Grassi alla volta di Napoli, preso atto ...