iscrizionenewslettergif
Sport

Volley, brutta sconfitta in casa per l’Olimpia

Di Redazione7 Dicembre 2015 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Volley, brutta sconfitta in casa per l’Olimpia
Una fase della partita

BERGAMO — “Un atteggiamento sbagliato fin dall’inizio, come spesso accade ci siamo svegliati a giochi già ampiamente compromessi. Salvo solamente il carattere emerso nel finale del terzo set, troppo poco”. Basterebbero queste parole di coach Maurizio Fabbri per sintetizzare la brutta sconfitta interna della Caloni Agnelli contro Parella Torino.

Avrebbe dovuto essere la partita della svolta, è invece coincisa con il secondo – pesantissimo – 0-3 al PalaNorda (che fa il paio con quello subito dalla capolista Montecchio) e segue il k.o. di Padova, quello dei sei match-point non capitalizzati. Stavolta i set-point, nel terzo periodo, sono stati addirittura sette come sette sono state le possibilità di chiudere i giochi per gli ospiti, che però lo hanno fatto alla numero otto: 33-35 e sogni di pirotecnica rimonta stroncati.
Approccio molle, errori in serie e gioco troppo Bellini – dipendente ed il laterale, che non è un robot, non può sempre levare le classiche “castagne dal fuoco”: in ogni caso, top scorer del confronto con 19 punti (43%).

E non è una notizia che faccia meglio dell’opposto avversario, un certo Bobo Corti che ne piazza due in meno, ma che trova – lui sì – nella forza del collettivo il migliore dei partner per far proseguire ai piemontesi il duello in vetta con Montecchio, sempre a + 1.

Nei primi due parziali i ragazzi di Battocchio scappano sostanzialmente sempre in prossimità della doppia cifra e l’Olimpia non riesce mai a rientrare, provando a restare sulle code ma cedendo all’ultimo chilometro, a 22 e a 20. Sotto 0-2, i rossoblù restano in balìa degli eventi e vanno sotto fino a 15-21, ma sul 19-24 improvvisamente si accendono, pareggiano poi mandano in scena il già citato thrilling in cui però il finale è lieto soltanto per Parella.

E due (pur evidenti) sviste arbitrali nella fase clou, non possono rappresentare l’alibi. Sarebbe come nascondersi dietro ad un dito visto che le scuse se le porta via il vento. Quel vento che Bergamo deve per forza far cambiare, soprattutto perché ora Piacenza e Prata attendono in stile avvoltoi. Ai quali sfuggire assolutamente.

BERGAMO – TORINO 0-3 (22-25, 20-25, 33-35).

CALONI AGNELLI: Insalata 7, Blasi 1, Bellini 19, Cioffi 3, Burbello 12, Innocenti 6, Franzoni (L), Bonizzoni 2, A.Moro, F.Moro, Erati. Non entrato: Carucci. All. Fabbri.

VOLLEY PARELLA: Figliolia 12, Salza 3, Corti 17, Costa 11, Mazzone 6, Simeon 4, Smerilli (L), Filippi, Putetto, Ciavarella, Coroli. Non entrati: Martina e Ossola.

Fassi sconfitta a Cagliari: pesano gli infortuni

La Fassi in SardegnaCAGLIARI -- Lottando per tutti e 40 i minuti, dopo aver perso per infortuni nel ...

Basket, pesante ko dalla Fassi contro Broni

Una fase della partitaPAVIA -- Brutta sconfitta della Fassi Edelweiss di Albino, a Broni in provincia di Pavia. ...