iscrizionenewslettergif
Valseriana

Albino, mistero del cadavere carbonizzato: servirà il dna

Di Redazione13 Ottobre 2015 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

La vettura è di un muratore ucraino. In azione il Ris dei carabinieri

Albino, mistero del cadavere carbonizzato: servirà il dna
I carabinieri del comando provinciale di Bergamo

ALBINO — Proseguono le indagini per dare un’identità al corpo carbonizzato trovato in un’auto parcheggiata in una strade isolata, nei boschi di Albino alle pendici del monte Misma, in Valseriana.

La vettura – una Opel Vectra – è di proprietà di un ucraino di 33 anni. Ma dell’uomo si sono perse completamente le tracce. Sabato sera l’extracomunitario, muratore, aveva chiamato una cugina al telefono. Poi più nessuna notizia.

Per questo gli inquirenti sospettano che possa trattarsi del cadavere trovato in macchina. Per scoprirlo servirà l’esame del dna, affidato al Ris (il Raggruppamento investigazione scientifiche) dei carabinieri.

Il codice genetico verrà confrontato con gli effetti personali trovati nella vettura. Nel frattempo, gli investigatori stanno passando al setaccio le telecamere di videosorveglianza della zona per cercare ulteriori indizi.

Corpo carbonizzato dentro un’auto: mistero ad Albino

I carabinieriALBINO -- Il cadavere carbonizzato di una persona è stato trovato in un'auto bruciata in ...

Valseriana, tutti gli eventi della settimana

ClusoneCLUSONE -- E' ricco di iniziative il cartellone turistico della Valseriana, anche per ottobre. Gli ...