iscrizionenewslettergif
Cultura

Contemporary locus 9 all’area Tesmec di Curno

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Contemporary locus 9 all’area Tesmec di Curno
Contemporary locus 9

Nuovo appuntamento con “Contemporary focus”, l’evento itinerante che punta a riscoprire i luoghi dell’arte contemporanea. La nona edizione riguarda un progetto espositivo all’interno dell’Edificio 1 (palazzina uffici) dell’area Tesmec, imponente area industriale dismessa, alle porte di Bergamo.

Contemporary locus in questi anni ha svelato al pubblico, attraverso il lavoro di artisti contemporanei, luoghi antichi, nascosti o dimenticati della città di Bergamo e dintorni. Con questo nono progetto l’associazione s’impegna su un’area della periferia urbana, un vasto complesso industriale in disuso che precede spazi commerciali e disordinate urbanizzazioni ma che si affaccia su una delle zone verdi più qualificate del territorio, il Parco dei colli.

L’area, con la sua energia carica di memorie e voci, oltre a rappresentare concretamente una condizione post industriale sollecita l’esigenza di individuare funzioni e qualificazioni innovative, solo in parte avviate da laboratori e coworking che iniziano a colonizzare l’area.

Contemporary locus 9, a cura di Paola Tognon, invita a lavorare in questo luogo Marie Cool e Fabio Balducci, artisti che vivono e lavorano tra Francia, Germania e Italia e da 20 anni si distinguono a livello internazionale per un lavoro fortemente caratterizzato sul piano teorico, delle pratiche artistiche e dei dispositivi.

Per questa occasione Cool e Balducci compongono un progetto site specific che torna a far vivere, attraverso opere e azioni agite in prima persona, parte dei ritmi di lavoro dell’Edificio 1 – ex palazzina uffici – nell’area Tesmec, oggi dismesso.

Per 2 settimane, per 8 ore al giorno e solo nei giorni feriali (28 settembre – 11 ottobre), gli artisti aprono l’Edificio 1 con azioni continuative e dal vivo accanto alla proiezione di parti del loro film in continua produzione. Con o senza visitatori i due artisti “svolgono il loro lavoro” dentro uno spazio che è in contemporanea opera, palazzina uffici, spazio espositivo, luogo di lavoro. Dal 12 ottobre al 15 novembre invece l’area ospita la seconda parte della mostra di Cool e Balducci attraverso video documentazioni, installazioni e immagini.

Bergamo, mostra di Rino Ferrari su Dante Alighieri

Palazzo della Divina CommediaMostre e convegni. Sono molti gli eventi organizzati nei prossimi mesi dalla Fondazione Credito Bergamasco ...

Donizetti, via agli abbonamenti ad “Altri percorsi”

Mario Perrotta in "Milite ignoto"Da martedì 22 settembre è aperta la nuova campagna abbonamenti del teatro Donizetti di Bergamo ...