iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo capitale dei formaggi: un mese di eventi ad Astino

Di Redazione17 Settembre 2015 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bergamo capitale dei formaggi: un mese di eventi ad Astino
Bergamo capitale dei formaggi

BERGAMO — Per un mese Bergamo sarà la capitale dei formaggi. Arriva all’ex monastero di Astino la millenaria tradizione casearia orobica, con nove dop eccezionali: Taleggio, Salva Cremasco, Quartirolo, Grana Padano, Gorgonzola, Bitto, Provolone Valpadana, Formai de mut e Strachitunt, a cui si aggiungono altre eccellenze, ovvero i “Principi delle Orobie” Bitto Storico, Branzi Ftb, Agrì di Valtorta, Stracchino, formaggi di Capra orobica.

Solo formaggi? No, anche opere d’arte, da esporre in una mostra (dal 1° al 31 ottobre) accanto ad altri capolavori d’arte figurativa. Questo il concept presentato ieri mattina, nello spazio Coldiretti di Expo a Milano, in occasione della conferenza stampa del progetto “Forme. Bergamo capitale europea dei formaggi”, ideata dall’associazione “San Matteo-Le Tre Signorie” di Branzi e patrocinata, tra gli altri, dalla Camera di commercio di Bergamo.

“Questa mostra è un azzardo assoluto – ha esordito Massimo Donà – un unicum mai realizzato che farà dialogare dei prodotti caseari con l’arte e il pubblico”. Formaggi buoni, ma anche belli da vedere e veri. Da ammirare, ascoltare, toccare e annusare, prima ancora di essere gustati. “I formaggi saranno custoditi in teche climatizzate – ha proseguito Donà – accanto ad altrettante opere d’arte pittoriche e fotografiche, col filo conduttore del colore bianco, presentati quindi come beni culturali, da contemplare prima ancora che assaggiare. D’altronde, noi mangiamo sempre anche con gli occhi. L’arte del cibo che dialoga con l’arte tour court”. Sarà un percorso multisensoriale, fatto di musica, vista, tatto, olfatto e, solo alla fine, degustativo.

La singolare rassegna si intitolerà “Formae: Bonum, Pulchrum, Verum” e vedrà protagonisti anche filosofi come Carlo Sini, Giulio Giorello, Carlo Invernizzi che interverranno in conferenze a tema. Ogni giovedì, poi, la presenza-incontro con delegazioni straniere da Expo, a iniziare da Bolivia, Messico e Argentina, quindi cene con i grandi chef, tra cui Gualtiero Marchesi.

Ancora, educational per le scuole, corsi per assaggiatori di formaggi e performance musicali con Massimo Donà e David Riondino. Un mese, come è stato detto alla conferenza, che si appresta a diventare il centro del fuori Expo a Bergamo, avente per protagonisti i formaggi orobici.

Runners Bergamo: si corre insieme al Parco dei colli

Runners BergamoBERGAMO -- Dopo il grande successo riscontrato la primavera scorsa, riprendono gli allenamenti di gruppo, ...

Aeroporti: la Regione pronta ad entrare in Sea-Sacbo

L'aeroporto di Orio al SerioBERGAMO -- "La Regione interessata ad entrare nella newco tra Sea e Sacbo? Siamo pronti ...